INVIATO CITTADINO Mario Angeloni, Perugia sembra essersene dimenticata: lettera ai candidati sindaco

Era tutto fatto… ma quella lapide non si monta, Volpi scrive ai candidati sindaco

Mario Angeloni: chi era costui? Sembra che la città se ne sia dimenticata. Ed era tutto fatto… ma quella lapide non si monta. Il costituzionalista Mauro Volpi scrive una lettera aperta ai candidati alla carica di Sindaco del Comune di Perugia: Katia Bellillo, Carmine Camicia, Giuliano Giubilei, Marco Mandarini, Andrea Romizi, Cristina Rosetti, Giordano Stella, Francesca Tizi.

La pietra è pronta, ma indecisioni e obiezioni la tengono bloccata. Si propose di installarla all’intersezione fra corso Vannucci e via Danzetta, nel punto in cui si affaccia quel terrazzino carico di storia. La Società di Mutuo Soccorso sostenne le spese e presentò l’istanza. Poi si disse che la Soprintendenza sollevava obiezioni, ma la verità è che un consigliere di maggioranza non ce la voleva. Quindi si optò per via Danzetta, nel tratto iniziale verso il corso, ma si sospese tutto. Inspiegabilmente.

Ora Volpi, in qualità di Presidente del Comitato per le onoranze a Mario Angeloni, costituito nel 2015, scrive ai candidati per schiodare la questione. Iniziative si tennero, ricorda Volpi, “già nel 2016, in occasione della ricorrenza del centoventesimo anniversario dalla nascita e dell’ottantesimo dalla morte della grande personalità perugina: avvocato, medaglia d’argento nella Prima guerra mondiale, antifascista perseguitato dal regime, affiliato alla Massoneria, esule in Francia dove è stato tra i fondatori della Lega Internazionale dei Diritti dell’Uomo e Segretario del Partito Repubblicano. Volontario in Spagna, Angeloni nel 1936 ha dato la vita in difesa della Repubblica aggredita dalle truppe franchiste”.

“Del Comitato – dice Volpi - hanno fatto parte varie Associazioni e importanti istituzioni, come il Comune di Perugia e le due Università. In particolare esso ha potuto usufruire del sostegno della Società Operaia di Mutuo Soccorso e del suo Presidente Primo Tenca, oltre che del contributo decisivo, intelligente e appassionato, di un’altra grande personalità perugina, Serena Innamorati, che purtroppo ci ha recentemente lasciati”.

Già nel 2016 il Comitato ha organizzato diverse iniziative importanti: la commemorazione di Angeloni tenutasi alla Sala dei Notari il 24 giugno 2016, il Convegno su “Mario Angeloni. Un antifascista europeo” svoltosi presso l’Università per Stranieri il 2 dicembre 2016, la pubblicazione del volume di Renato Traquandi, “Mario Angeloni. Profilo biografico, documenti e testimonianze”, Volumnia, 2016, che è stato presentato a Palazzo Donini il 23 giugno 2017”.

“Come ultimo atto di questa sequenza di eventi, era prevista l’apposizione di una lapide-ricordo presso l’abitazione di Angeloni in Corso Vannucci angolo Via Danzetta. La lapide è stata confezionata gratuitamente da un artigiano e consegnata al Comune di Perugia”. Conclude Volpi: “Purtroppo ciò non è avvenuto per inspiegabili ritardi e mancanza di impegno degli organi comunali preposti al servizio”. Allora, cosa si chiede ai candidati a sindaco? L’impegno pubblico ad operare affinché la figura di Mario Angeloni sia degnamente e solennemente onorata con l’apposizione della lapide.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento