menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strade e lavori, finalmente s’interverrà sul settore degradato di piazza dell’Università

Da tempo si attendeva il dignitoso ripristino dell’ampio corridoio in pietra rosa

Finalmente s’interverrà sul settore degradato di piazza dell’Università. Da tempo si attendeva il dignitoso ripristino dell’ampio corridoio in pietra rosa, letteralmente sbriciolato dai pullman scassatutto.

Fu il grande rettore Giuseppe Rufo Ermini a volerlo, oltre mezzo secolo fa. Nelle intenzioni del “rettore del mattone” - come i perugini definivano colui che fornì sedi idonee allo Studium - questa pavimentazione doveva essere una raffinatezza estetica, una pennellata di colore tra il nero dell’asfalto e i bianchi travertini della facciata all’ingresso, coi bei simboli del Grifo e del patrono Ercolano, “defensor civitatis”. Ermini dette lustro e sedi prestigiose, acquistando e rigenerando per la didattica gli storici palazzo Manzoni e le sue ex scuderie, ossia i locali della Concessionaria Gelsomini (oggi biblioteca umanistica interdipartimentale). Oltre a Palazzo Florenzi, che chiude via del Verzaro. Per non parlare della zona della Conca, dove demolì edifici industriali e civili per costruire ex novo importanti Facoltà e la mensa universitaria.

Quel corridoio in pietra rosa lo aveva voluto quasi come un tappeto che precedeva e accoglieva quanti si recavano al rettorato.

L’opera ha resistito per decenni, finché quei bestioni dal peso enorme l’hanno ridotta all’ecce homo. Da tempo se ne sollecitava la sistemazione, che poi equivale a un rifacimento complessivo. In effetti, l’aspetto di quella zona era decisamente scadente: pietre sollevate e ballerine, sassi mancanti e risarciti con toppe di bitume. Insomma: accogliere docenti e studenti in quel contesto faceva perdere punti e prestigio, in termini d’immagine, alla nostra Università.

Era ora che si ponesse mano a un intervento improcrastinabile. Oggi vediamo che la zona è stata transennata. Si auspica che i lavori di ripristino e messa in sicurezza possano procedere in tempi brevi. A maggior gloria e dignità della Vetusta e del suo antichissimo Studium.

3 Pietre saltate-2 2 Prospettiva di fronte al Rettorato-2 4 Zone risarcite col catrame-2 5 Sbriciolamenti-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento