Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Quattro milioni di euro per borse di studio straordinarie per garantire il diritto allo studio

La misura è stata approvata dalla giunta regionale su proposta dell'assessore Agabiti: "Aiuti da 200 a 500 euro per le famiglie bisognose"

Quattro milioni di euro per finanziare borse di studio straordinarie destinate agli studenti della scuola primaria e secondaria, di primo e secondo grado. La giunta regionale, su proposta di Paola Agabiti, assessore regionale all’Istruzione, ha approvato la misura straordinaria che istituisce un contributo che varia da 200 a 500 euro per sostenere il diritto allo studio e "contrastare il rischio di fallimento formativo precoce e di dispersione scolastica".

"Attraverso queste borse di studio,  pensate per aiutare le famiglie chiamate a fronteggiare l’emergenza Covid-19, istituiamo un contributo di 200 euro per i ragazzi delle scuole primarie, di 400 euro per gli iscritti alla secondaria di primo grado e di 500 per la secondaria di secondo grado. Grazie a questi interventi – afferma  Agabiti – puntiamo a dare un segnale di vicinanza da parte dell’istituzione regionale al mondo della scuola e ad assicurare un aiuto concreto alle famiglie in questa difficile fase emergenziale".

L’importo delle borse di studio straordinarie, finanziate grazie alla riprogrammazione del Fondo Sociale Europeo, sarà incrementato di 100 euro per gli alunni con disabilità, e potranno accedervi gli studenti il cui nucleo familiare attesti un ISEE, anche corrente, non superiore a 20 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro milioni di euro per borse di studio straordinarie per garantire il diritto allo studio

PerugiaToday è in caricamento