menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Lotta continua del colonnello Trecchiodi contro le posizioni dell’assessore Melasecche

"È ovvio che la soluzione migliore è il TramTreno come sta facendo l'Europa"

Lotta continua del colonnello Alessio Trecchiodi contro le posizioni dell’assessore Melasecche. Si rifiuta di capire.

Dice Trecchiodi: “Melasecche ci informa, tramite stampa, che il governo e RFI non intendono adottare per le nuove ferrovie soluzioni che aumenteranno i tempi di percorrenza”.

Che significa?

“Che sicuramente si tratta di una presa di posizione contro Italia Nostra e il comitato Ultimo Treno i quali chiedono a ragione di includere, tramite modesta Variante della Roma-Ancona, l’area più popolosa, turistica ed economica dell'Umbria: cioè Gubbio, Perugia e Assisi”.

Dove sbaglia, a tuo avviso?

“Affermazione, la sua, di poco senso, visto che con tale Variante non aumenterà affatto la attuale percorrenza tra Ancona e Roma, che anzi dalle attuali 3 ore e 47 minuti, con la nuova Ancona-Roma rinnovata per intero, scenderà a 2 ore e 30 minuti”.

Insomma, si guadagnerebbe più di un’ora e un quarto!

“Questa riduzione di 77 minuti esaudisce appieno quella presa di posizione del governo che lui sta sbandierando”.

Allora, dov’è che non ci capiamo?

“Sappia piuttosto, l’assessore, che la Variante fa ben altro: aggiunge a questa modesta direttrice ferroviaria una popolazione di 300.000 abitanti e attiverà una direttrice che collegherà Marche, Umbria, Toscana e Liguria, tra loro”.

Insomma, secondo la tua ipotesi si spenderebbe di meno avendo maggiori vantaggi?

“È fuori della realtà pensare di spendere più di 2 miliardi tra Fabriano e Foligno. La nostra soluzione sì che può giustificare grandi investimenti. Dovrebbe essere difficile ignorare la Variante, non se ne vedono le motivazioni”.

Dove sbaglia Melasecche?

“Non si capiscono le ragioni della sua posizione. Quale sarebbe la motivazione? Che 25.000 abitanti della valle del Topino gualdese, sparsi in un territorio di 38 km, non avranno più la possibilità di vedere sfrecciare in velocità i treni Ancona Roma? È questa la motivazione che nega all’Umbria e alla nazione l'assetto ferroviario più importante dell'Italia centrale?”.

Quali le incoerenze?

“Melasecche, sulla FCU, vuole far correre i treni quando la velocità massima di questa linea non supererà i 120 km/h per brevissime tratte e 90 per le rimanenti”.

La soluzione resta quella da voi proposta?

“È ovvio che la soluzione migliore è il TramTreno come sta facendo l'Europa. Inoltre le normative italiane per il TramTreno o con le buone o con le cattive si dovranno attuare”.

In conclusione, a tuo avviso, si tratta di “capricci” o di incomprensioni?

“Se certe teste calde vorranno penalizzare la nostra Regione e la nazione intera per capricci, saranno immediatamente messi davanti alle loro responsabilità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento