rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Nuove aperture in centro storico: ecco Amazonas

Quando il pesto dialoga con la tapioca. Accade in via Fabretti, 63. Viribus unitis: un ligure e una ragazza di Amaturà

Quando il pesto dialoga con la tapioca. Accade all’Amazonas di via Fabretti, 63. Viribus unitis: un ligure delle Cinque Terre e una ragazza di Amaturà (sudest amazzonico). Riescono a coniugare tradizioni culturali, rivedute e aggiornate al gusto mediterraneo. Tradurre, senza… tradire ricette e ingredienti.

Quando cibo e cultura si fondono in nome di una contaminazione esotica e seduttiva. 

C’è di tutto: perfino un poke, rivisitato con cinghiale italiano. 

FOTO - Perugia, nuove aperture in centro storico: ecco Amazonas

Dicono: “Dall’antipasto ai dolcetti con noce di cocco, dalle zuppe da asporto alle carni in tutte le varietà”. E, a far capo dalle 18:00, aperitivi “seri” con stuzzichini e bevande. Lo spazio non è molto ma, a richiesta, forniscono pasti anche per comitive numerose.

Per l’asporto – se non si vuole passare fisicamente – si appoggiano a Glovo e Deliveroo, ai costi correnti.

Lui, un ragazzone simpatico e accattivante. Lei una moretta piccola e vivace. Una coppia in perfetta simbiosi affettiva e culturale. Quando il termine “cultura” può prescindere da quella libresca, per proporsi in chiave antropologica. Considerando il peso di tradizioni diverse, apparentemente inconciliabili. Ma in realtà connotate dalla comune matrice di umanità.

Alle pareti, attaccate al rustico “scuro” di una finestra, delle istantanee che ci raccontano una civiltà e un modo di stare al mondo vicino all’originaria innocenza degli aborigeni amazzonici.

Una ventata di esotismo ha fatto sì che la comunità brasiliana di stanza fra i travertini della Vetusta abbia individuato Amazonas come felice punto di incontro e solidale confronto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Nuove aperture in centro storico: ecco Amazonas

PerugiaToday è in caricamento