menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Manu spalanca le porte per accogliere giovani ricercatori europei dell'Erasmus

Stanno traducendo nella lingua di Cervantes testi e documenti utili ai visitatori. Oltre a catalogare un considerevole numero di monete romane e medievali

Il Manu spalanca le porte per accogliere giovani ricercatori europei, nell’ambito dell’Erasmus. Ultimi ospiti sono Helena Gozalbes Garcia e Arturo Moreno Benito, due giovanissimi studiosi spagnoli, che si tratterranno per due mesi (fino al 31 agosto) nelle austere stanze del museo archeologico in San Domenico.

Helena, laureata in Storia antica, viene da Granada, dove ha conseguito il dottorato di ricerca e si trova in Italia per la seconda volta.

Arturo è di Madrid ed è giunto nella Vetusta per completare, anche lui, il ciclo di studi in Storia antica. Loro compito è quello di portare a compimento un lavoro di valorizzazione e promozione turistica del museo, diretto da “nostra signora del Manu”, Luana Cenciaioli. Stanno traducendo nella lingua di Cervantes testi e documenti utili ai visitatori. Oltre a catalogare un considerevole numero di monete romane e medievali. I due ragazzi sono rimasti letteralmente incantati dalla quantità e dal pregio dei materiali esposti nell’ex complesso domenicano di piazza Giordano Bruno. Tanto che si sono impegnati ad accompagnare in visita anche le rispettive famiglie.

Helena e Arturo, al termine del loro soggiorno di studio, porteranno di certo il ricordo di un’esperienza di alto valore formativo, professionale e umano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento