rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Attualità Corciano

INVIATO CITTADINO Ancora una due giorni di musica arricchisce, e impreziosisce, la proposta di Euterpe al Festival Villa Solomei

Sotto i riflettori: una coppia di giovani professionisti con un cursus honorum di livello internazionale. Si tratta di Sheku Kannh-Mason (violoncello) e di sua sorella Isata (pianoforte)

Ancora una due giorni di musica arricchisce, e impreziosisce, la proposta di Euterpe al Festival Villa Solomei. Una imprevedibile epitesi che prelude a future espansioni.

Sotto i riflettori: una coppia di giovani professionisti con un cursus honorum di livello internazionale. Si tratta di Sheku Kannh-Mason (violoncello) e di sua sorella Isata (pianoforte).

Hanno proposto in duo delle pagine di Beidge e Shostakovich. Insieme a un motivo di lavoro dei neri, inneggiante alla Pace e uno splendido Allelujah di Cohen. 

FOTO - Festival Villa Solomei, il concerto ‘Highlights’

(foto Sandro Allegrini)

Introduzione di Carolina Cucinelli che evidenzia la preparazione classica dei due, insieme a un’interpretazione di spiccata modernità.

Sheku assurse a fama internazionale nel 2018, in occasione del matrimonio del duca e della duchessa del Sussex al Castello di Windsor. A quell’esibizione assistettero non meno di due miliardi di persone da tutto il mondo.

Con la vittoria nel concorso BBC Young Musician, Sheku è stato il primo musicista di colore ad aggiudicarsi quel prestigioso titolo.

Poi la presenza della Top Ten, primo violoncellista nella storia del Paese. Ha suonato con le più importanti orchestre al mondo e, durante la pandemia, si è esibito con fratelli e sorelle (sono ben 7) in seguitissimi concerti in streaming. Per i suoi meriti artistici è stato nominato Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico ed è iscritto nell’elenco New Year’s Honours del 2020. Ha suonato con uno strumento del 1700 (un Matteo Goffriller) da cui ha saputo trarre sonorità e voce di basso e di violino.

Non meno dotata la sorella Isata che miete allori in auditorium e teatri del mondo.

È apparsa più volte in trasmissioni di successo e ha debuttato come presentatrice nei concerti Proms BBC del 2019. Ha studiato presso la Royal Academy of Music con una borsa intitolata a Sir Elton John, con cui si è esibita a Los Angeles nel 2013. Complimentata da Cucinelli, si è emozionata fino alla commozione che fa gli occhi lucidi. Il pubblico non voleva mandarli via.

A Solomeo si sono esibiti en plein air nel concerto ‘Highlights’. Ed è stata una “attrazione” veramente fortissima. Facile prevedere per il Festival un futuro ancora più internazionale.

Inutile dire che, alla qualità dell’evento, si è sommata la perfetta organizzazione che connota da sempre le manifestazioni volute dal principe di Solomeo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Ancora una due giorni di musica arricchisce, e impreziosisce, la proposta di Euterpe al Festival Villa Solomei

PerugiaToday è in caricamento