Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Diabete di Tipo 1, il Comune di Perugia sosterrà la campagna informativa per la conoscenza di questa patologia

Colpisce circa 300.000 persone in Italia ed è molto invalidante per la vita sociale; sostegno alle famiglie con minori affetti da questa patologia attraverso l'associazione Diabete 1 in Famiglia

Il diabete infantile di Tipo 1 è una patologia che comporta danni a livello fisico, ma anche una riduzione drastica delle proprie capacità di vita sociale e relazionale. Queste difficoltà si possono in parte superare innanzitutto facendo conscere questa malattia, con campagne di informazione e sensibilizzazione a tutti i livelli (scuola e sport in primis).

Per questo motivo, in sostegno delle famiglie con minori affetti da Diabete Tipo 1, il consiglio comunale di Perugia ha approvato con unanimità da parte della Commissione consiliare competente a sostenere tutte le iniziative che possano supportare le attività svolte a migliorare lo stile di vita di questi piccoli pazienti, concedendo il Patrocinio non oneroso dell’Ente all' associazione Diabete 1 in Famiglia. Questa compagine, infatti, si occupa proprio di supportare le famiglie dove c'è un minore affetto dalla patologia. Il Comune, dunque, sosterrà le attività associative con fini informativi e divulgativi verso la popolazione; collaborando e promuovendo incontri formativi con la cittadinanza e con tutti gli enti che gravitano intorno all’educazione e alla presa in carico del soggetto affetto da DT1, con l'obiettivo di promuovere delle campagne di educazione sanitaria che coinvolgano il mondo scolastico e sportivo.

L'atto è stato presentato alla Giunta dal consigliere Nicola Volpi.  

Il Diabete di Tipo 1

Questa patologia è conosciuta come “malattia invisibile”, perché che ne soffre conduce una vita apparentemente normale, ma in realtà necessita di molto impegno in ogni momento della giornata. Si tatta di una patologia cronica, autoimmune, nella quale il pancreas non è più in grado di produrre l’insulina. Rappresenta circa il 10% dei casi di diabete. È detto anche diabete giovanile o insulino-dipendente, in quanto insorge, di solito, in giovane età e l’unico trattamento possibile è quello con insulina. Si sviluppa in genere durante gli anni dell’adolescenza, ma può comparire anche in bambini piccolissimi (perfino neonati) o in giovani adulti e dura tutta la vita.

In Italia le persone con diabete tipo 1 (DT1) sono circa 300.000 e l’incidenza di questa condizione è in aumento in tutto il mondo. L’educazione sanitaria è di fondamentale importanza per il bambino diabetico quanto l’insulina, l’alimentazione e l’esercizio fisico. I benefici che ne derivano sono essenzialmente due: la prevenzione delle complicanze e il contenimento dei costi assistenziali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diabete di Tipo 1, il Comune di Perugia sosterrà la campagna informativa per la conoscenza di questa patologia

PerugiaToday è in caricamento