Attualità

Coronavirus, dal 4 maggio parchi e aree verdi aperti al pubblico: tutti i divieti

Il Comune di Perugia: "In caso di violazioni ripetute saranno chiusi di nuovo"

Aperti al pubblico, ma con molte limitazioni. Dal 4 maggio saranno riaperti parchi ed aree verdi, "purché vengano rispettate delle misure che hanno l’unico fine di contenere il contagio del virus Covid -19 e di tutelare la salute di tutti i cittadini".

Ecco tutte le misure da rispettare: "Non utilizzare le aree attrezzate per il gioco dei bambini la cui fruizione è espressamente vietata dal DPCM 26 aprile 2020. Allo scopo, il Personale comunale provvede giornalmente alla messa in opera di nastro segnaletico bianco/rosso e le aree che li ospitano sono state lasciate volutamente incolte proprio per segnalare che i giochi non devono essere utilizzati".

E ancora: "Lo svolgimento di attività ludiche o ricreative non è permesso", "E’ necessario sempre e comunque rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro", "L’attività sportiva è consentita solo se condotta in modo individuale (solo i minori o le persone non completamente autosufficienti possono essere accompagnati) purché venga rispettata una distanza di sicurezza interpersonale di 2 metri"; "L’attività motoria è consentita solo se condotta in modo individuale ( solo i minori o le persone non completamente autosufficienti possono essere accompagnati) purché venga rispettata una distanza di sicurezza interpersonale di 1 metro".

Le violazioni delle misure imposte dal Dpcm del 26 aprile 2020, spiega il Comune di Perugia, "sono passibili di sanzioni; qualora poi le stesse dovessero essere ripetute, l’Amministrazione provvederà alla temporanea chiusura dell’area verde".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, dal 4 maggio parchi e aree verdi aperti al pubblico: tutti i divieti

PerugiaToday è in caricamento