Attualità

Coronavirus, via libera per il protocollo perugino: Aifa autorizza la sperimentazione clinica con colchicina

Il protocollo, proposto dalla Reumatologia del Dipartimento di Medicina dell'Università di Perugia, è coordinato dall’Azienda Ospedaliera

La sperimentazione della Colchicina per il trattamento del coronavirus può finalmente partire. Il protocollo proposto dalla Reumatologia del Dipartimento di Medicina dell'Università di Perugia ha infatti ottenuto il via libera dall'Agenzia Italiana del Farmaco.

Coronavirus, si sperimenta la colchicina. Gerli: “Così interveniamo prima della fase critica”

"L'Aifa - si legge sul sito del Ministero della Salute' - ha autorizzato un nuovo studio per la sperimentazione di farmaci per il trattamento di Covid-19. Si tratta di uno studio multicentrico italiano, randomizzato, di fase II, che valuta l’efficacia e la sicurezza di Colchicina, un vecchio farmaco utilizzato nei disturbi su base auto-infiammatoria e nella gotta, in pazienti affetti da Covid-19. Lo studio è coordinato dall’Azienda Ospedaliera di Perugia, sotto l’egida della Società Italiana di Reumatologia (Sir), della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit) e dell’Associazione italiana Pneumologi Ospedalieri (Aipo). La popolazione in studio è costituita da pazienti con polmonite da Covid-19 con deficit di saturazione dell’ossigeno e che richiedono assistenza in regime di ricovero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, via libera per il protocollo perugino: Aifa autorizza la sperimentazione clinica con colchicina

PerugiaToday è in caricamento