rotate-mobile
Attualità Gualdo Tadino

Prove tecniche di comunicazione in emergenza, i radioamatori collegano l'Umbria dall'eremo del Serrasanta

Emessa una speciale cartolina commemorativa per il centenario dell'Aeronautica con le Frecce Tricolori

L’associazione radioamatori italiani sezione di Perugia ha installato, in mezzo ad una fitta nebbia, presso l’eremo del Serrasanta una stazione radioamatoriale dotata di due sistemi di antenne per collegamenti troposferici in VHF, un sistema di antenna VHF utilizzato nelle comunicazioni di emergenza e un sistema di antenne HF utilizzato per comunicazioni con copertura mondiale.

Mentre proseguivano i lavori di installazione per i sistemi di radiocomunicazione troposferica in VHF, l’associazione che a livello regionale conta oltre 250 soci, ha svolto le prove di copertura radio a livello regionale in VHF e in HF con bassa potenza attivando le seguenti strutture:

Sala Radio Prefettura di Perugia

Sala Radio Prefettura di Terni

Postazione presso Centro Protezione Civile della Regione Umbria

Postazione presso Eremo di Serrasanta

C.O.C. Città di Castello

C.O.C. Spoleto

C.O.C. Gualdo Tadino

Postazione mobile presso C.O.C. di Perugia

Postazione mobile presso C.O.C. di Gubbio

Postazione mobile presso C.O.C. di Corciano

Postazione mobile presso C.O.C. di Deruta

Postazione mobile presso C.O.C. di Assisi

Postazione mobile presso Sede Gruppo Protezione Civile “Perusia”

Coordinatore Nazionale “Rete Zamberletti” dalla Sicilia

Sala Radio Prefettura di Siena

Le ultime due postazioni erano attive per supervisionare la connessione HF “Rete Zamberletti” fra le Prefetture di Perugia e di Terni.

La postazione situata sul Monte Serrasanta, circa 1.400 metri di quota, ha svolto le funzioni di capomaglia, coordinando e collegando tutte le postazioni e registrando i relativi rapporti di ricezione dei segnali, la rete HF è stata coordinata dalla Sala Radio “I0IFG” della Prefettura di Perugia.

I risultati delle prove, come previsto inizialmente, hanno evidenziato la necessità di una postazione “ponte VHF”, anche mobile, sul Monte Serrasanta per consentire ad alcune delle zone testate (Gubbio, Gualdo Tadino, Deruta e sede Gruppo “Perusia”) di collegare in maniera stabile la sede della Protezione Civile Regionale a Foligno, altrimenti irraggiungibile a causa degli ostacoli orografici.

Le Prefetture di Perugia e di Terni erano in collegamento fra di loro attraverso le frequenze in HF utilizzate normalmente dalla Rete di Radiocomunicazioni Alternative di Emergenza del Dipartimento di Protezione Civile denominata “Rete Zamberletti”, coordinata dal Cav. Romeo Giannino dalla Prefettura di Varese che era collegato, insieme alla Sala Radio della Prefettura di Siena (Capomaglia Centro Italia della “Rete Zamberletti”), per monitorare le operazioni.

Le comunicazioni radio in HF (frequenze con copertura mondiale) hanno permesso di connettere in maniera stabile Perugia, Terni, Città di Castello, Spoleto e il Monte Serrasanta.

Gli apparati utilizzati erano quelli normalmente in uso alle unità di Protezione Civile durante le emergenze.

Durante le prove il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti, ha visitato la postazione del Serrasanta confrontandosi con il Direttivo di ARI Perugia per la valutazione dell’importanza delle attività svolte dai radioamatori sia per quanto riguarda la mappatura radio del territorio e il costante esercizio dei radioamatori coinvolti nella Protezione Civile, sia per quanto riguarda la diffusione della conoscenza della storia e della tecnica della radio che i radioamatori stanno facendo conoscere in particolare ai giovani.

Domenica 3 settembre sono in programma ulteriori prove sul territorio, coinvolgendo aree diverse al fine di avere una mappatura più completa, attivando una postazione dal Colle Della Trinità a Perugia, in tale occasione saranno attivate nuovamente postazioni radio dislocate sul territorio di almeno 10 comuni.

Per celebrare il centenario della fondazione dell’Aeronautica Militare Italiana e la presenza sul territorio umbro della Pattuglia Acrobatica Nazionale (Frecce Tricolori) è stato attivato il nominativo speciale (II0PEG), assegnatoci dal Ministero delle Imprese e del Made In Italy effettuando collegamenti radio con tutto il mondo. Una speciale cartolina commemorativa sarà inviata a tutte le stazioni radio collegate e alle Autorità.

Le prove di radiocomunicazioni VHF con propagazione troposferica hanno dato soddisfacenti risultati, i due sistemi di antenna direttiva utilizzati, direzionati su diverse tratte hanno consentito di realizzare oltre 275 collegamenti con diversi Paesi europei, arrivando direttamente, senza avvalersi di ponti radio, in Polonia, Germania, Francia, Svizzera, Austria, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Bosnia Erzegovina, Repubblica di San Marino, oltre a tutto il territorio italiano.

Esercitazione radioamatori sul Serrasanta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prove tecniche di comunicazione in emergenza, i radioamatori collegano l'Umbria dall'eremo del Serrasanta

PerugiaToday è in caricamento