Castelluccio, consegnate le casette 'speciali' per i terremotati: "La fase di emergenza finisce qui"

Il presidente Paparelli: "Abbiamo anche smentito con i fatti chi si è lanciato in feroci polemiche e notizie false"

Nove luglio 2019, casette per i terremotati del 2016 consegnate agli abitanti di Castelluccio di Norcia. E per il presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli, “con la consegna di queste 8 Sae anche Castelluccio esce definitivamente dalla fase dell’emergenza". E ancora: "Quella di oggi è una giornata importante, ed anche di festa, perché finalmente abbiamo restituito un alloggio alla gente di questo straordinario luogo. Ai ‘castellucciani’ va un ringraziamento particolare per essere stati pazienti, ma anche per la loro grande forza e determinazione con cui guardano al futuro ed alla rinascita". Alla cerimonia di consegna delle chiavi delle Sae hanno partecipato - tra gli altri - il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, presente anche il direttore generale della Regione, Alfiero Moretti, dirigenti e tecnici della Protezione Civile nazionale e regionale.

Come spiega la Regione Umbria, le 8 Sae consegnate a Castelluccio "hanno caratteristiche molto diverse dalle altre realizzate nelle aree terremotate, sia per il contesto ambientale in cui si colloca l’immobile, sia per le tecniche costruttive e di isolamento termico, dato che in quest’area nella stagione invernale si raggiungono condizioni meteorologiche estreme". Consegnate anche le ultime casette nell'area industriale di Norcia e "completato il programma generale di costruzione di 776 ‘casette’ (di cui 606 nel solo territorio comunale di Norcia) nelle aree umbre colpite dagli eventi sismici".

Il presidente Paparelli ha voluto sottolineare come gli alloggi consegnati restituiscono ai cittadini ed agli operatori economici di Castelluccio “una confortevole opportunità di residenzialità, che, accanto alla delocalizzazione delle attività economiche, produttive e di ristorazione realizzate con la costruzione del Deltaplano, fanno guardare al futuro con più fiducia. Ed abbiamo anche smentito con i fatti tutti coloro che, senza magari aver mai messo piede qui a Castelluccio, si sono lanciati in feroci polemiche e diffusione di notizie false come quella della costruzione di un centro commerciale nel bel mezzo del Pian grande”. 

Il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, ha spiegato che "consegnare le chiavi oggi a Castelluccio è un’emozione diversa rispetto alle altre". E ancora: "Questa consegna arriva dopo molto tempo, dovuto ad una serie di passaggi, dal rifacimento della strada per arrivare a Castelluccio, il clima particolarmente rigido dell’inverno, la burocrazia, gli usci civici. Credo che oggi – prosegue - gli assegnatari possano essere soddisfatti di queste strutture, per la tipologia delle abitazioni, uniche nel cratere, e particolarmente adeguate al luogo e uniche nel cratere. Ancora una volta oggi è la dimostrazione che se le Istituzioni lavorano insieme si raggiungono traguardi importanti. Grazie per la pazienza con la quale avete aspettato questo momento, ultimo traguardo della gestione dell’emergenza. Ora continuiamo a lavorare in ogni sede e su tutti i tavoli per far sì che la ricostruzione possa accelerare" ha concluso Alemanno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ospedale di Perugia in lutto, è morta Giampiera Bistarelli: "Ha dato a tutti noi una grande lezione di vita"

  • Le aziende che assumono. La perugina Barton cerca nuovi agenti: ecco come candidarsi

  • Aeroporto, volo Ryanair Perugia-Malta confermato per tutto l'inverno

  • Commercialista infedele, spariscono 500mila euro di tasse e i clienti finiscono nei guai con il Fisco

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

Torna su
PerugiaToday è in caricamento