menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nomine & Poltrone - Esercito, cambio della guardia in Umbria: il colonnello Maurizio Napoletano lascia il comando a Vincenzo Nazzaro

La cerimonia nella caserma Fortebracci, sede del Comando militare Esercito Italiano

Cambio della guardia al Comando Militare Esercito (CME) "Umbria" presso la Caserma "Fortebracci".

Nel rispetto delle recenti misure emanate in materia di contenimento del contagio da Covid19 si è svolta la cerimonia che ha visto il Colonnello Maurizio Napoletano lasciare il comando al Colonnello Vincenzo Nazzaro.

Nei 4 anni trascorsi sotto la guida del Col. Napoletano, il CME “Umbria” ha assolto i propri compiti istituzionali attraverso una ricerca continua di sinergie e collaborazioni con tutti gli enti istituzionali locali.  Con la Regione Umbria e gli enti ad essa correlati sono stati stipulati protocolli e convenzioni per agevolare l’inserimento dei militari congedati nel mondo del lavoro, ponendo la regione Umbria tra le prime 5 regioni in Italia ad implementare l’accordo tra Stato e Regioni sullo specifico tema.

02_Avvicendamento al Comando Militare Esercito UMBRIA-2Sono state, inoltre, organizzate collaborazioni nel campo dell’istruzione. Con il Comune di Perugia, l’Ufficio Scolastico Regionale e l’Associazione Nazionale Bersaglieri si è collaborato per intitolare l’Istituto d’istruzione secondaria di 1° grado, in località Olmo di Perugia, alla memoria dei Fratelli Pellas, eroi perugini della 1° Guerra Mondiale. Il Comando, inoltre, ha sviluppato il progetto “Alunni in caserma per imparare l’Inno nazionale”. Di rilievo anche l’orientamento post-diploma presso gli istituti d’istruzione superiore della regione, attività che coinvolge ogni anno circa 3000 studenti attraverso lo svolgimento di 30 conferenze tese ad illustrare l’offerta formativa (Accademia Militare, Scuola Sottufficiali e Scuole Militari) e tecnico-professionale che la Forza Armata propone ai giovani.

In collaborazione con il Comune di Assisi e l’Associazione Nazionale Bersaglieri è stato organizzato il raduno regionale di specialità, contribuendo in tal modo alla crescita del turismo nel territorio locale. Anche le Istituzioni religiose hanno sempre sostenuto concretamente le celebrazioni per le ricorrenze interforze in occasione delle festività del Natale e della Pasqua.

Con lo scopo di fornire un livello approfondito di conoscenza e di condivisione della memoria storica, una particolare attenzione è stata riservata dal Comando agli eventi storici e, in particolare, con gli assessorati alla cultura di Perugia e Terni, sono state organizzate mostre itineranti sulla “Grande Guerra”. Altre iniziative di carattere storico-culturale sono state avviate con la Biblioteca Augusta del capoluogo umbro, con l’Associazione ex-Internati Militari e quella dei Partigiani d’Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento