menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto di Perugia, due milioni di euro in più per la Sase: fumata grigia per la nomina del nuovo Cda

Assemblea dei soci di Sase: "Piano industriale individuato dal nuovo Cda". Chiesta "chiarezza" sul progetto della scuola di volo

Per la nomina del nuovo consiglio d'amministrazione della Sase, la società che gestisce l'aeroporto di Perugia, ci sarà da aspettare. Come spiega la Regione Umbria in una nota "prima della nomina è stata chiesta una verifica statutaria che avverrà a breve". Ma le notizie dall'assemblea dei soci della Sase non si fermano qui: arriveranno altri soldi per il rilancio del San Francesco d'Assisi. Detto con le parole di Palazzo Donini: "A fronte di un progetto di rilancio chiaro, da sostanziarsi mediante un piano industriale individuato dal nuovo Cda, i soci si sono detti disponibili ad incrementare, già dal 2021, gli attuali contributi di ulteriori 2 milioni di euro".

Durante l'assemblea, alla quale ha partecipato la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, "da un lato è stata sottolineata l’esigenza di definire l’impatto che economicamente ha avuto nel 2020 l’emergenza sanitaria Covid-19 sull’attività della società. Dall’altro è emersa la necessità di predisporre un piano dettagliato di rilancio e innovazione dell’aeroporto regionale individuando, tra l’altro, rotte strategiche per collegare lo scalo umbro ad un hub di valore internazionale, la valorizzazione delle superfici commerciali dell’aeroporto stesso e la ridefinizione delle rotte non solo in termini di destinazione dalla regione, ma anche di arrivi in Umbria, con particolare attenzione a turismo e business".

 All’ordine del giorno anche la questione della scuola di volo "per la quale si è chiesta chiarezza sul progetto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento