menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Foligno, istituita la giornata per promuovere la sacralità della vita: è la prima a livello nazionale

Si chiamerà "Giornata per la santità della vita" e vuole riscoprire e tutelare i valori della famiglia e della vita nascente che sono alla base di una società sana

Con l'obiettivo di "riscoprire e tutelare i valori della vita e della famiglia che sono la base di una società sana", a Foligno è stata istituita, con approvazione a maggioranza del Consiglio Comunale, la Giornata per la santità della vita. La mozione è stata presentata dal consigliere del Gruppo Lega Luciana Collarini.

“Questo e’ un atto unico in Italia – ha commentato il consigliere - non esiste in nessun altro comune una giornata dedicata alla Santità della vita. Auspichiamo di poter essere di esempio per altre amministrazioni".  La mozione è stata bocciata dalla minoranza, che ha espresso voto contrario.

Il consigliere proponente ha aggiunto in una nota: “Dal 1971 ad oggi abbiamo avuto un calo demografico superiore al 50 per cento a causa della crisi economica che si è accentuata con la pandemia e che funge da deterrente per le giovani coppie a fare figli perché non hanno più un futuro certo. A questo si aggiungono anche le politiche pro aborto degli ultimi anni che hanno permesso l’uso della Ru486 anche alle ragazze minorenni e senza il consenso dei genitori.

In base ai dati Istat ed Eurostat - prosegue la nota - la regione Umbria tra il 2013 e il 2017 è stata la regione d’Italia con meno nati e tra le regioni dell’Unione europea è stata classificata al 3° posto tra quelle che hanno avuto meno nati. Gli Usa - prosegue il consigliere Collarini - sono stati i primi  ad istituire la Giornata nazionale per la santità della vita e il 22 ottobre 2020 hanno ospitato la cerimonia della firma virtuale della dichiarazione di consenso di Ginevra sulla promozione della salute delle donne e il rafforzamento della famiglia, che prevede anche la conservazione della vita umana. L’Italia non ha ancora aderito e spero che Foligno possa essere di esempio per invitare i nostri governanti ad aderire alla dichiarazione di Ginevra e quindi partecipare alla difesa della vita e della famiglia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento