rotate-mobile
Alto Tevere Today San Giustino

San Giustino, incidente a Selci Lama: il feretro partito alla volta di Cividale

Nelle prossime l'arrivo in Friuli e poi la decisione dei genitori per quando celebrare il funerale

E' ripartito alla volta di Cividale del Friuli, il feretro con la salma di Jonathan Bardus, lo studente di veterinaria di 25 anni morto nello schianto all'incrocio fra via Tifernate e via Fratelli Rosselli, a Selci Lama.

Il pm che segue il caso, Gianpaolo Mocetti, ha dato il nulla osta per la riconsegna della salma ai familiari, visto che non c'è stato bisogno di effettuare alcun esame autoptico.

Domani i familiari decideranno quando celebrare il funerale: le esequie potrebbero venire organizzate anche mercoledì 31 agosto.

Jonathan aveva studiato agraria a Cividale poi, seguendo la sua passione per gli animali, si era iscritto alla facoltà di veterinaria all'Università di Udine dove aveva terminato la triennale. Si era poi spostato a Perugia dove seguiva la magistrale. Il venticinquenne era grande esperto avicoltore, e un appassionato di animali e sabato sera era in auto con due persone, che avevano come lui una forte passione per gli animali, e il nipote della coppia di 7 anni.

Intanto il Dipartimento di Medicina Veterinaria ha esposto le bandiere a mezz'asta per ricordare lo studente venticinquenne mentre nella pagina social c'è una lunga lettera ricordo a firma del professor Fabrizio Rueca e del dipartimento.

''Conoscere Jonathan è stato per tutti noi un privilegio- hanno scritto - abbiamo potuto apprezzare il suo impegno come Rappresentante degli Studenti in vari consessi, impegno sempre rivolto alla pacata e serena ricerca delle soluzioni ai problemi, piccoli o grandi, che potevano presentarsi nella comune vita, di Docenti e Discenti, all’interno del Dipartimento. Di Jonathan rimangono in noi il sorriso, i lunghi ricci biondi, l’incedere un po' dinoccolato, quello sguardo un po' di sottecchi con la testa deviata di lato quasi di traverso, ma soprattutto la serenità dei rapporti, la voglia di migliorare sempre, l’entusiasmo per tutto quello che faceva, l’amore e la curiosità verso tutti gli animali.

La sua presenza nel Consiglio e nelle Commissioni di cui era membro è stata sempre apprezzata per queste sue caratteristiche e per Docenti e Studenti è stato da subito un punto di riferimento.

Ieri, insieme al Prof. Fabrizio Passamonti, abbiamo conosciuto la sua famiglia e, pur nel terribile dolore e sgomento per quanto accaduto, abbiamo avuto modo di riconoscere in quel padre e quella madre i valori che hanno permesso a Jonathan di diventare la bella persona che era, li ho ringraziati per questo. La mamma ringrazia tutti noi per aver contribuito, in questi anni, alla crescita di Jonathan''.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giustino, incidente a Selci Lama: il feretro partito alla volta di Cividale

PerugiaToday è in caricamento