rotate-mobile
Eventi Gualdo Cattaneo

Cala il sipario sul primo Sagrantino Wine & Performance: “Valorizzati borghi e arte”

Prima edizione del festival organizzato dall’associazione La Strada del Sagrantino - Diciotto spettacoli dal vivo tra Montefalco, Bevagna, Giano dell’Umbria e Gualdo Cattaneo

Sagrantino Wine & Performance ci ha permesso di incentivare la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico architettonico e paesaggistico coinvolto, centro scenico degli spettacoli realizzati, con la conseguente promozione di arte e cultura all’interno di contesti alternativi e non convenzionali, del territorio umbro e delle eccellenze produttive locali, congiuntamente alla valorizzazione di siti museali e luoghi attrattivi con la realizzazione di eventi performativi”. Così Serena Marinelli, presidente dell’associazione Strada del Sagrantino, ha tracciato un bilancio della prima edizione del festival itinerante, di carattere multidisciplinare e multisensoriale, Sagrantino Wine & Performance.

L’evento appena concluso, proposto appunto dall’associazione Strada del Sagrantino, si è articolato in diciotto spettacoli dal vivo, andati in scena da marzo a settembre tra cantine, frantoi e fattorie e nei borghi di Montefalco, Bevagna, Giano dell’Umbria e Gualdo Cattaneo, abbinati a degustazioni di tipicità e itinerari nei territori.

“Il progetto – ha spiegato Marinelli – ha permesso di promuovere la circuitazione di opere e spettacoli allo scopo di favorire il lavoro di artisti e professionisti dell’ambito dello spettacolo dal vivo, di favorire il settore produttivo e turistico e di attrarre quindi pubblici sempre più eterogenei e trasversali grazie ad artisti nazionali e internazionali contemporanei. Inoltre l’inserimento anche di una serie di spettacoli dedicati alle famiglie, ha permesso di avvicinare un target non convenzionale per l’ambito delle attività legate alla Strada del Sagrantino, con un ottimo riscontro e risultato di partecipazione. È stato inoltre possibile favorire l’inclusione di persone svantaggiate e con disabilità nella fruizione di eventi e spettacoli e di creare sinergie e collaborazioni importanti tra diversi attori della filiera culturale, turistica e produttiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cala il sipario sul primo Sagrantino Wine & Performance: “Valorizzati borghi e arte”

PerugiaToday è in caricamento