rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Economia

Terremoto '97, la Regione si tiene i precari: ecco 300mila euro

Con un finanziamento di 300mila euro l'Umbria garantirà la prosecuzione del rapporto di lavoro dei 42 lavoratori precari assunti dai comuni per fronteggiare le esigenze della ricostruzione del sisma del 1997

Con un ulteriore finanziamento di trecentomila euro, che va ad aggiungersi ai settecentomila già stanziati nel primo semestre del 2012, la Regione Umbria garantirà la prosecuzione del rapporto di lavoro dei 42 lavoratori precari assunti dai comuni per fronteggiare le esigenze della ricostruzione post sisma del settembre 1997. Tutto ciò anche grazie allo sforzo del Comune di Nocera che da solo ha in carico 37 dipendenti.

Questo si è deciso nell'incontro che l’Assessore regionale al bilancio Gianluca Rossi ha avuto lunedì 9 luglio, con le amministrazioni comunali interessate e le organizzazioni sindacali, nella sede regionale di Palazzo Fioroni.  “Questo accordo garantirà la prosecuzione dell’attività di istruttoria e gestione delle pratiche del terremoto fino al prossimo dicembre- ha affermato l’assessore Rossi- ed è evidente che lo sforzo straordinario della Regione si è reso necessario da un lato per garantire lo svolgimento delle attività e dall’altro per salvaguardare questi lavoratori che ormai da quindici anni sono in servizio presso i comuni. Con le organizzazioni sindacali ed i comuni ci siamo dati appuntamento per il prossimo mese di settembre, ha continuato l’assessore, con l’obiettivo di aprire un confronto con il Governo nazionale che porti alla stabilizzazione definitiva del personale, così come è avvenuto in altre situazioni simili nel resto d’Italia.

Lo faremo coinvolgendo anche l’Anci per giungere all’approvazione di una norma nazionale che dia finalmente certezze per il futuro dei 42 lavoratori precari. Sappiamo bene che sarà un confronto difficile, vista l’attuale situazione di crisi, ha concluso l’assessore Rossi, ma la Regione dell’Umbria farà per intero la propria parte così come ha fatto in questi anni in cui ha impegnato risorse del proprio bilancio per far fronte agli impegni che venivano richiesta dai comuni e dai lavoratori interessati”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto '97, la Regione si tiene i precari: ecco 300mila euro

PerugiaToday è in caricamento