menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Professoressa amoreggia con 13enne: "Vieni a letto con me e ti farò impazzire"

Il comportamento decisamente affettuoso della donna non era comunque sfuggito ai genitori che, durante alcune assemblee di classe, avevano anche sollevato il problema. Nel fascicolo della Procura si parlerebbe inoltre di baci sulla labbra e palpeggiamenti al seno

Sentito in aula non ha cambiato di una sola virgola la versione resa in precedenza. Il ragazzino di 13 anni, violentato dalla propria professoressa, ha così nuovamente confermato tutta la vicenda. Ad essere accusata di violenza sessuali un'insegnante, all'epoca dei fatti 40enne, di lettere e storia.

A incastrare l'insegnante - difesa dagli avvocati Diana Iraci e Luca Patalini - furono delle frasi scritte sul diario del ragazzo e degli sms dal contenuto esplicito. Negli atti del processo si legge, infatti, una frase inequivocabile: “Andiamo a letto e ti farò impazzire”.

Il comportamento decisamente affettuoso della donna non era comunque sfuggito ai genitori che, durante alcune assemblee di classe, avevano anche sollevato il problema. Nel fascicolo della Procura si parlerebbe inoltre di baci sulla labbra e palpeggiamenti al seno da parte del ragazzino sedotto.

Adesso sarà necessario fare luce sull’intera vicenda. Ad essere ascoltati saranno alcuni compagni, i genitori di quello che è ormai un ragazzo e il preside della scuola, ovviamente chiamato in causa. La professoressa dal canto suo si è sempre procalmata innocente, assicurando di “aver solo incoraggiato il giovane e di averlo trattato come tutti gli altri”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento