rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Denunce e divieti di avvicinamento non lo fermano: braccialetto elettronico per marito violento che perseguita la moglie

L'uomo dopo oltre un anno di violenze in casa era stato allontanato, ma aveva ripreso a minacciare e insultare via telefono la donna

Un uomo di 50 anni è stato sottoposto alla misura del braccialetto elettronico e al divieto di comunicare con la moglie, dopo che aveva già ricevuto un ordine di divieto di avvicinamento alla donna a causa di molteplici episodi di maltrattamenti in famiglia.

La decisione del giudice è arrivata dopo l'indagine svolta dalla Squadra Mobile di Perugia per il reato di maltrattamenti in famiglia caratterizzati da episodi di violenza, reiterati nel tempo.

La moglie dell’uomo si è rivolta agli agenti della Questura di Perugia per raccontare gli episodi di violenze e angherie subiti nel tempo a partire dal mese di ottobre 2020 e per circa un anno. A seguito della denuncia era stato disposto il divieto di avvicinamento da parte dell'uomo alla moglie. L’indagato, però, aveva ripreso a molestare la donna con continue telefonate, messaggi scritti e vocali, insultandola e minacciandola.

Ieri pomeriggio è stata data esecuzione al provvedimento di aggravamento della misura cautelare del divieto di avvicinamento con l’applicazione del braccialetto elettronico e l'ordine di non comunicare con la persona offesa con alcun mezzo, neppure telefonico o telematico, emesso dal giudice per le indaigni preliminari presso il  Tribunale di Perugia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunce e divieti di avvicinamento non lo fermano: braccialetto elettronico per marito violento che perseguita la moglie

PerugiaToday è in caricamento