Cronaca

Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

La vittima è stata identificata: un 53enne della zona del tuderte

Un automobilista si è fermato e ha cercato di farlo ragionare, di farlo salire in auto per lasciare insieme la quattro corsie. Troppo pericoloso rimanere ancora lì a vagare. Poi all'improvviso, l'uomo si scostato dall'auto e, dalla piazzola di sosta dove si trovavano, si è lanciato contro un'auto che stava sopraggiungendo. 

Questa la prima ricostruzione di quanto accaduto lungo la E45, la scorsa notte, 15 luglio, nei pressi dell'uscita di San Damiano, dove un uomo, identificato per un tuderte di 53 anni, è stato travolto e ucciso da una vettura. 

Secondo la testimonianza dell'automobilista, percorrendo la quattro corsie, si è accorto di quest'uomo che vagava in stato confusionale, si è fermato nella piazzola e ha tentato di persuadere il pedone. La situazione è poi degenerata in maniera drammatica

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

PerugiaToday è in caricamento