rotate-mobile
Cronaca

Umbria, gara di shottini tra minorenni: 15enne si accascia a terra, locale denunciato

I genitori di una minorenne hanno denunciato un locale di Orvieto che somministrava alcol a dei minorenni. Finisce così la gara degli "shottini"

Il locale era conosciuto da tutti i ragazzi di Orvieto per la "sfida allo shottino". Il bancone era sempre pieno di bicchierini allineati di piccoli cocktail ad alto contenuto alcolico da ingurgitare d'un fiato, uno dopo l'altro. Un passatempo ormai diffuso, anche fra i minorenni della "rupe"

Fino all'arrivo della polizia di Orvieto, che ha seguito il movimento di una quindicenne della zona che, facendosi trasportare dall'onda dei suoi coetenei, è entrata nel locale orma noto fra i giovani per consumare alcol. Il gestore, infatti, non guardava certo ai dati anagrafici dei ragazzi che si sfidavano fra i bicchierini di cocktail, violando così la legge che, come si sa, non consente la somministrazione degli alcolici ai minorenni. 

Tutto sotto controllo, fino a quando la quindicenne inizia una sfida con le sue amiche (anche loro infrasedicenni) che la porta, nel giro di pochi minuti, ad accasciarsi a terra per un malore. Sul posto si è recata tempestivamente la squadra volante del commissariato di polizia di Orvieto e i sanitari del 118. Pochi giorni dopo è partita la denuncia da parte dei genitori della ragazza che ha fatto scattare ufficialmente le indagini.

Le testimonianze raccolte confermano le parole rese successivamente dalla quindicenne e tratteggiano un quadro piuttosto chiaro circa la prassi, da parte del gestore del locale, di vendere sostanze alcoliche ai minorenni. Una ipotesi che ha trovato riscontro grazie anche all'identificazione di un'altra ragazza che ha confermato quanto sospettato dagli inquirenti. 

In commissariato sono stati chiamati anche i genitori che hanno accompagnato i ragazzi coinvolti a vario titolo in questi episodi e alcuni di essi, probabilmente ignari, sono rimasti scioccati dai racconti dei propri figli su quanto accadeva nelle serate della movida orvietana.

La movida dei ragazzi a base di "shottini"

Le testimonianze raccolte dagli investigatori della polizia a seguito degli ultimi episodi, forniscono uno spaccato preoccupante del "passa tempo" di alcuni ragazzi dell'orvietano, anche minorenni. Il consumo di alcol sembra essere un fenomeno crescente nella movida dei giovani abitanti della rupe, in particolare la consumazione degli “shottini” venduti a prezzi bassi in modo da attirare anche i più piccoli sia per socializzare ma anche per iniziare a "sballarsi".

Le indagini e i fatti accertati sono stati segnalati alla procura di Terni e in quella del tribunale per i minorenni di Perugia. Per i titolari pesa la denuncia per somministrazione di bevande alcoliche a minorenni con età inferiore ai 16 anni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, gara di shottini tra minorenni: 15enne si accascia a terra, locale denunciato

PerugiaToday è in caricamento