rotate-mobile
Cronaca

Perugia, smontato a tempo di record il grande palco che impattava corso Vannucci e via Mazzini

Inviato cittadino: vengono meno i disagi segnalati da cittadini e da commercianti per uno degli angoli di maggior appeal dell’acropoli

L’avevano promesso e l’hanno fatto. Smontato, a tempo di record, il grande palco che impattava corso Vannucci e via Mazzini. E non solo: hanno pulito e rimosso residui di materiali, lasciando tutto lindo e in ordine. Cosa che non si deve dare per scontata, come ben sa chi ha avuto i muratori in casa.

Lo avevamo anticipato nell’edizione di ieri. Dicono i solerti addetti dell’impresa: “Ogni promessa è debito. Lo dovevamo a Perugia che ci ha accolto con simpatia, dandoci amicizia e lavoro”. Ed è proprio così. Grandi lavoratori, precisi, puntuali. E divenuti amici degli operatori commerciali dell’acropoli. Fra essi, il profumiere Alberto Bottini, Paolo Mariotti, fondatore della nuova Associazione Perugia Domani, l’immobiliarista Vittorio Settequattrini, il cartolaio Egidio Rastelli, il ristoratore di Gastronomia Umbra Simone Ragni.

Senza trascurare l’Inviato Cittadino con cui sono stati prodighi di notizie. Insomma: questi edili si sono qualificati come un gruppo di persone capaci di radicarsi nella realtà cittadina. E se ne vanno lasciando un bel ricordo. Col sorriso, come si vede nella foto in pagina. “Ci sarebbe piaciuto realizzare anche il rifacimento della facciata”, dicono. Ma il lavoro non manca, tanto che sono in partenza per una città del nord Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, smontato a tempo di record il grande palco che impattava corso Vannucci e via Mazzini

PerugiaToday è in caricamento