menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, chiusura delle scuole dal 2 febbraio nelle aree a rischio dell'Umbria

Determinante l'ultimo dossier del comitato tecnico scientifico per arginare la pandemia. L'anticipo del sindaco Pasquali: "Ci stiamo adeguando con atti ufficiali"

Dal sindaco di Passignano sul Trasimeno, Sandro Pasquali, arriva la conferma dopo 48 ore intensoe di relazioni tra autorità sanitarie, sindaci e Regione che le scuole primarie, secondari e superiori nei 31 comuni a rischio più alto contagio della provincia di Perugia e alcuni della provincia di Terni saranno chiuse a partire da domani 2 febbraio fino al 14 dello stesso mese.

"L’Autorità sanitaria regionale - ha anticipato il sindaco Pasquali sulla sua pagina Facebook attingendo dalla nota che sarà a breve diramata dall'Anci- ha poco fa trasmesso ai comuni l'indicazione – nei fatti vincolante – con cui impone la sospensione dell’attività didattica in presenza per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado per la durata di 14 giorni a partire da domani". Il dossier della task-force sanitaria sta alla base della pubblicazione delle nuove misure "anche al fine di dar seguito alle azioni che l’Autorità sanitaria ha individuato per prevenire il rischio di aggravamento della situazione epidemiologica e per scongiurare l’ingresso della Regione Umbria in Zona Rossa".

Resta un solo dubbio al momento: chiusi anche asili nido e infanzia? Sembrerebbe di no, ma si è in attesa di una risposta ufficiale da parte delle autorità dopo l'anticipazione del sindaco di Passignano.  

Comunque è stata una decisione molto sofferta quella dei sindaci che hanno ribadito di adeguarsi eppur continuando a nutrire perplessità sulla forma e sul merito.

Comuni coinvolti sono: Gubbio, Magione, Passignano sul Trasimeno, Tuoro sul Trasimeno, Piegaro, Città della Pieve, Panicale, Castiglione del Lago, Fratta Todina, Deruta, Collazzone, Marsciano, San Venanzo, Torgiano, Perugia, Corciano, Bevagna, Montefalco, Valtopina, Foligno, Spello, Sellano, Nocera Umbra, Gualdo Cattaneo, Trevi, Calvi dell’Umbria, Amelia, Lugnano in Teverina, Attigliano, Giano dell’Umbria e Montegabbione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento