menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe e raggiri, Carabinieri scovano e denunciano 7 persone: dalle case fantasma ai conti da sbloccare

Dopo lunghe indagini identificati i tre autori della truffa del finto corriere

I Carabinieri di Spoleto sono stati impegnati, negli ultimi mesi, nel contrasto ad una serie consistente di truffe e raggiri via internet o in presenza, in particolare a danno degli anziani. Dalla compravendita di oggetti mai inviati, al phishing, fino alla promessa di finanziamenti vantaggiosi.

Una vittima è stata contattata telefonicamente da un falso impiegato della banca che la avvisava del blocco del conto home banking a causa di accessi non autorizzati. Il truffatore ha invitato la vittima a cliccare su un link e inserire i propri codici di sicurezza, permettendo al truffatore di effettuare bonifici e ricariche su carte postepay. I militari hano individuato i due soggetti responsabili della truffa ed effettuato il blocco cautelativo delle somme di denaro giacenti nei conti dei due presunti truffatori.

Un'altra denuncia è stata fatta nei confronti di una persona che aveva messo in affitto una casa al mare, ma intascata la caparra era sparito e la casa, logicamente, non esisteva.

Denunciata una persona per aver alloggiato in alcune strutture ricettive ed essere andato via senza pagare.

Si è conclusa positivamente anche l’attività investigativa volta a smascherare gli autori della truffa dei “falsi corrieri”. Nell’aprile del 2019 tre uomini, dopo aver noleggiato furgoni per il trasporto di merce non alimentare si erano presentati presso un’azienda locale e, fingendosi corrieri di una ditta di trasporti, imitandone anche l’abbigliamento, avevano indotto in errore i responsabili e gli operai, facendosi consegnare bancali di merce stoccata per un valore di migliaia di euro. Tre le persone denunciate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento