Un tesoro dentro un garage, centinaia le persone beffate dai re della truffa

Protagonista dell'intera vicenda una donna, irrintraccibile da mesi. I carabinieri hanno visionato la merce fino a notte fonda

Sono state decine le segnalazioni pervenute al centralino della Compagnia Carabinieri di Assisi aventi per oggetto un garage situato a Santa Maria degli Angeli in via D’Annunzio presso il quale più di una persona aveva notato un insolito andirivieni di mezzi e persone.

Ai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile è bastato veramente poco per risalire al proprietario del “box incriminato”, risultato poi in uso alla “primula rossa” delle truffe commesse in zona ai danni di centinaia di malcapitati. Dopo una giornata di appostamenti fatti ad hoc nei pressi dell’autorimessa ieri sera, verso le dieci, i militari hanno visto avvicinarsi una macchina bianca con a bordo una donna di mezza età: gli uomini in borghese hanno simulato un controllo e appurato che la sessantatreenne, già domiciliata a Bastia Umbra ma in realtà irrintracciabile da alcuni mesi a questa parte era colei che aveva la materiale disponibilità dell’immobile.

Ma c’è di più: da un rapido accertamento in Banca Dati effettuato dopo averla accompagnata presso gli Uffici del Comando Compagnia è emerso anche che sul conto della donna col “vizietto della truffa” pendeva un ordine di carcerazione per l’espiazione di sette anni e mezzo di carcere: tutte pene passate in giudicato legate per l’appunto a truffe, ricettazioni e falsi vari commessi fino al 2009.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione eseguita nell’immediatezza all’interno del garage e protrattasi fino a notte fonda ha poi permesso ai militari di rinvenire quattordici bancali di ceramiche asportate circa quattro mesi or sono da una ditta di Gualdo Tadino e molto altro materiale per il cui furto stanno ancora indagando i Carabinieri di quella Stazione. Il garage è stato interamente sequestrato e in attesa delle determinazioni della magistratura inquirente mentre per la donna si sono spalancate le porte del carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento