menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torre civica totalmente inagibile e a rischio crollo, corsa contro il tempo per i lavori

Corsa contro il tempo. Sono previsti, a partire dalla prossima settimana, gli interventi di messa in sicurezza della Torre civica di proprietà del Comune di Spoleto a Valle San Martino. I controlli hanno riscontrato sia una inagibilità totale della torre, sia un rischio esterno per gli immobili adiacenti e per la strada che collega l’abitato di Valle San Martino alla frazione di Montebibico.

Gli interventi, che inizieranno entro venerdì 10 febbraio, si protrarranno per circa due settimane lavorative, per un costo complessivo di 30.000 euro. Nello specifico è prevista una cerchiatura metallica della torre medievale, con dei montanti verticali in acciaio chiusi da una cinturazione orizzontale e una centinatura in legno delle aperture. Per quanto riguarda invece l’intervento necessario per la messa in sicurezza della parte più alta della torre, che raggiunge i 12 metri di altezza, verrà effettuata una fasciatura in legno per garantire la stabilità delle pietre.

Per la realizzazione dei lavori e il transito da e per l’area di cantiere, gli autocarri e i piccoli mezzi cingolati utilizzeranno anche un tratto di strada privata, realizzata negli anni ’80 dalla Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano, che attraversa alcune proprietà le cui particelle catastali sono indicate nell’ordinanza n° 143 del 31/01/2017 pubblicata all’Albo Pretorio online del Comune di Spoleto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento