rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Foligno

Amante tradita si vendica inviando foto hard alla fidanzata di lui: indagata per stalking e revenge porn

Avviso di chiusura delle indagini per una folignate che non avrebbe accettato la fine della relazione clandestina

Perseguita l’amante e la sua fidanzata e finisce sotto processo per stalking e revenge porn per aver pubblicato scatti bollenti dei loro incontri sessuali.

Una 30enne folignate, difesa dall’avvocato Dario Epifani, è indagata dalla Procura di Spoleto per avere minacciato e molestato un uomo e la sua fidanzata. La giovane avrebbe allacciato con l’uomo una relazione clandestina attraverso una app di incontri. I due chattano a lungo prima di incontrarsi, anche perché lui convive con un’altra donna.

Alla fine iniziano una relazione basata sul sesso, anche se con il tempo lei inizia a provare dei sentimenti e vorrebbe qualcosa di più. Lui è restio per tanti motivi, si prendono e si lasciano, finché un giorno, al culmine di un momento di intimità, lui deve scappare perché la fidanzata lo cerca.

È a questo punto che l’imputata perde la testa e manda alla fidanzata dell’amante, tramite la messaggistica dei social, foto e video di loro due che fanno sesso o video registrazioni di momenti di autoerotismo. Come prova, inoltre, la giovane manda all’altra anche una foto della strada dove si trova l’appartamento in cui si incontravano, con la macchina dell’amante parcheggiata.

Secondo l’accusa, l’imputata avrebbe mandato molti messaggi vocali alla fidanzata dell’uomo con contenuti offensivi o nei quali raccontava di avere fatto sesso, più volte, con l’uomo. Altre volte si sarebbe presentata sotto casa di lui per incontrarlo, oppure cercava di contattarlo sui social.

L’ultimo episodio di stalking sarebbe avvenuto a Natale del 2022, quando inoltrava alla fidanzata dell’uomo altre foto dei loro rapporti sessuali, “in modo da cagionare in capo agli stessi un perdurante e grave stato di ansia e di paura” che costringeva la coppia “a mutare le abitudini di vita”.

La Procura contesta all’indagata, si legge nella chiusura delle indagini, di diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti (o revenge porn) perché “dopo averli ricevuti” dall’amante “che li aveva realizzati, diffondeva tramite il social network Facebook, foto e video ritraenti lo stesso in atteggiamenti sessualmente espliciti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amante tradita si vendica inviando foto hard alla fidanzata di lui: indagata per stalking e revenge porn

PerugiaToday è in caricamento