rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca

Ritardi nella ricostruzione della scuola dopo il terremoto, prosciolto dirigente della Provincia di Perugia

La Procura contabile contestava al dipendente pubblico un danno erariale di quasi 90mila euro per aver concesso una proroga sui tempi di consegna

La Procura contabile dell’Umbria ha citato in giudizio un dirigente per un presunto danno erariale di quasi 90mila euro per la Provincia di Perugia.

L’uomo, difeso dall’avvocato Alessandro Bovari, secondo la Procura della Corte dei conti “nella sua qualità di R.U.P. e di direttore dei lavori” si sarebbe reso responsabile “di penali contrattuali nei confronti dell’impresa affidataria di un appalto, finalizzato alla realizzazione di una sede scolastica provvisoria” dopo il terremoto “gli eventi sismici che hanno interessato il territorio delle province di Rieti, Ascoli Piceno, Perugia e L'Aquila”.

Secondo l’accusa il cronoprogramma dei lavori inviato alla ditta appaltatrice “non sarebbe stato approvato né dal soggetto attuatore, né dal dipartimento della Protezione civile”, con un continuo rinvio dei lavori, fino allo sforamento dei tempi dal marzo del 2020 al dicembre dello stesso anno. Per un danno erariale, calcolando anche l’emergenza epidemiologica e i ritardi connessi, in 84.424,95 euro. Danno provocato dalla “colpa grave” del dirigente.

Il quale si è difeso sostenendo che sarebbero “intervenute reali difficoltà di approvvigionamento dei materiali e si sarebbero verificati eventi atmosferici avversi, in grado di rallentare i lavori” e che comunque la scuola “è stata ultimata in tempo utile per la ripresa dell’anno scolastico successivo”. Quanto alla proroga concessa, secondo la difesa, si tratterebbe di una prassi non illecita e, soprattutto, non dolosa.

Tesi accolta dai giudici contabili che hanno ritenuto “non provati né un danno concreto ed attuale alla Pubblica amministrazione né la colpa grave del convenuto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nella ricostruzione della scuola dopo il terremoto, prosciolto dirigente della Provincia di Perugia

PerugiaToday è in caricamento