menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adesca due minori in rete con foto e video "hot" e tenta di estorcere denaro: denunciato

Indagine dei Carabinieri di Assisi dopo la denuncia di due ragazzi. Denunciato un uomo che si era finto una bionda ragazza dell'Est

Finge sui social di essere una giovane ragazza dell'Est Europa e adesca due ragazzini, tentato di estorcere denaro, ma finisce denunciato dai Carabinieri di Assisi.

L'uomo, un ghanese di 26 anni, ha finto di essere un’avvenente ragazza dell’Est sui social network: bionda, occhi verdi, un bellissimo sorriso. Con questo profilo ha agganciato dei ragazzi, richiedendo l'amicia sui sociale, iniziando a scambiare delle prime frasi con l'intenzione di stringere nuove conoscenze in un periodo di restrizioni dovute al Covid. Entrato in confidenza con due di questi giovanissimi, ha alzato il livello del tentativo di truffa, inviando foto osé, poi un piccolo sexy video, e inducendo i due ragazzi a fare altrettanto.

Una votla entrato in possesso di foto e video imbarazzanti, scatta la trappola: "Se non vuoi che tutti i tuoi amici social vedano le tue foto nudo mandami 1.500/2.000 euro".

I due ragazzi, però, non hanno voluto pagare e le immagini sono state inviate ad un grupo di amici e conoscenti. A quel punto i giovani si sono rivolti subito ai Carabinieri denunciando i fatti. Una rapida indagine ha portato i militari ad individuare nel ghanese 26enne, incensurato, residente in Emilia Romagna, l'autore del tentativo di truffa ed estorsione.

Reati dei quali dovrà rispondere, insieme con quello di diffusione illecita di video sessualmente espliciti.

I consigli dell'Arma

Internet e tutti gli strumenti telematici sono formidabili dispositivi nella vita moderna, ma se non ben gestiti o scambiati per verità assolute possono rappresentare un grande pericolo per i giovani e meno giovani, nonché terreno fertile per i criminali.

Non accettare mai amicizie dagli sconosciuti, utilizzare i social solo se si conosce di persona l’interlocutore, mai inviare foto e video privati a chi non si conosce; non utilizzare linguaggio offensivo e segnalare ogni atteggiamento sospetto alle forze dell’ordine.

Questi sono i pochi e semplici consigli che possono evitare situazioni simili a quelle sopra descritte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento