Rapinata sala giochi, si scaraventa contro la titolare e la ferisce con il coltello

Il rapinatore è stato prontamente fermato e identificato. Si tratta di un cittadino marocchino regolare, di trentaquattro anni, residente in una frazione di Todi ed attualmente disoccupato

Sono bastate una manciata di ore per mettere in manette l’uomo che ha rapinato  una sala giochi di Todi, armato di coltello. È entrato nell’esercizio commercialo con il volto travisato nella speranza che nessuno lo riconoscesse e che fosse impossibile effettuare il suo identikit. 

Quando il malvivente ha fatto irruzione nella sala gioco all’interno si trovava solo la titolare. Il rapinatore ha così intimato la donna, minacciandola con l’arma, a consegnargli tutto l’incasso, ma vista la sua resistenza, l’ha aggredita fino a quando non l’ha fatta cadere a terra , ferendola con il coltello. 

Il malvivente è così riuscito a rubare l’incasso ed a darsela a gambe.  I Carabinieri della Stazione di Massa Martana, poco dopo, in una zona boschiva, lungo una strada sterrata che collega la località Collevalenza con E45 sono riusciti a individuare l’uomo che viaggiava in sella a uno scooter. Quest’ultimo, all’intimazione rivoltagli dai Carabinieri, anziché fermarsi, ha tentato di dileguarsi, gettando nel contempo il coltello tra la folta vegetazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il rapinatore è stato però prontamente fermato e identificato. Si tratta di un cittadino marocchino regolare, di trentaquattro anni, residente in una frazione di Todi ed attualmente disoccupato.  La vittima della rapina, alla quale è stato subito restituito il maltolto, per la lieve ferita subita con il coltello, è stata trasportata al Pronto soccorso. L’uomo è stato invece arrestato per rapina aggravata, lesioni personali aggravate e porto giustificato di armi.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento