Prima il raid in un negozio, poi l'aggressione al poliziotto: catturati e arrestati due rapinatori

Arrestati i due rapinatori che il 30 marzo erano entrati in azione in un negozio di abbigliamento di Foligno, ferendo poi il vice questore aggiunto Bruno Antonini che aveva tentato di bloccarli

Immagine d'archivio

Il furto in un negozio di abbigliamento, poi la fuga e infine l'aggressione ai danni del vice questore aggiunto del Commissariato di Foligno, che era intervenuto per bloccare i due ladri. Alla fine in cerchio si è stretto intorno a due giovani stranieri, uno di origine brasiliana e l'altro della Guinea, entrambi raggiunti da un'ordinanza di misura cautelare. Il gip del tribunale di Spoleto ha concesso al brasiliano gli arresti domiciliari, mentre l'altro è stato portato in carcere, a Capanne.

Le indagini degli agenti del Commissariato di Foligno, insieme ai poliziotti del Commissariato di Assisi e della squadra Mobile di Perugia, sono riusciti ad indentificare i due giovani ritenuti responsabili del furto ai danni di un negozio a Foligno e dell'aggressione al dirigente di Polizia 8poi riqualificato in rapina) che aveva cercato di bloccare uno dei due indagati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • Lungo la Pievaiola scontro tra tre auto all'ora di cena: mezzi distrutti, feriti

  • Arresti per 'ndrangheta, la cosca perugina faceva paura: "Basta una mia parola e si pisciano addosso"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento