Riconoscimento al professore Tonato, ha donato la sua vita per la lotta al cancro

Il Professore, laureatosi a Perugia in Medicina e Chirurgia e poi specializzatosi in Medicina Interna e in Oncologia, ha diretto la Divisione di Oncologia Medica dell'allora Policlinico dell’Azienda Ospedaliera di Perugia

Prestigioso riconoscimento al professore Maurizio Tonato, attuale Coordinatore della rete Oncologica Regionale dell'Umbria. Il premio gli è stato attribuito dall'Associazione Italiana di Oncologia Medica in occasione dell'inaugurazione del Congresso Nazionale in pieno svolgimento a Roma al Marriott Park.
“Non nascondo di essermi commosso - dichiara Tonato in una pausa del convegno – per  la motivazione del premio e per il ricordo di aver dedicato una vita alla lotta contro il cancro e il ricordo dei tempi pionieristici, di quando ho iniziato l’attività di ricercatore, hanno provocato in me tante emozioni, irripetibili”. 

Tonato  è stato salutato da oltre 1700 convegnisti e ha ricevuto il riconoscimento dal Presidente e dalla segretaria dell’AIOM Stefano Cascinu e Stefania Gori. Il Professore, laureatosi a Perugia in Medicina e Chirurgia e poi specializzatosi in Medicina Interna e in Oncologia, ha diretto la Divisione di Oncologia Medica dell'allora Policlinico  dell’Azienda Ospedaliera di Perugia  dall'aprile 1978 al dicembre 2004,  ha avuto il merito di contribuire  alla formazione di decine di professionisti che da anni ricoprono ruoli apicali nelle strutture di Oncologia in Umbria e in centri fuori regione. Importante è stato anche l'impegno nel campo della ricerca, concretizzato in centinaia di lavori scientifici presentati a vari Congressi Internazionali e  pubblicati sulle riviste più prestigiose, che hanno portato l'oncologia umbra alla ribalta nella comunità scientifica con vari riconoscimenti, culminati nella nomina a presidente della Società Europea di Oncologia Medica nel 2000.

A livello regionale ha invece contribuito alla costituzione di una rete oncologica che mettesse insieme tutte le competenze, secondo i canoni della multidisciplinarietà, ha rappresentato una vera rivoluzione culturale, con significative ricadute anche di ordine pratico: un traguardo che sembrava impossibile e che il Prof Tonato è riuscito a concretizzare.

“Ricevere questo riconoscimento dall'Aiom, di cui sono stato anche Presidente in tempi ormai lontani, è  per me motivo di soddisfazione umana e professionale. Mi piace pensare che sia stata  premiato la tenacia professionale che ha scandito la mia vita: il cancro si può sconfiggere con la collaborazione di tutti, ed in questo campo è particolarmente importante il ruolo del volontariato attivo nelle Associazioni, come l'Associazione Umbra per la lotta contro il cancro,  che ho contribuito a fondare e diffondere assieme a tanti sostenitori. Ed ecco il suo impegno :  “Fino a quando sarà possibile, mi batterò  perché ogni paziente possa ricevere le migliori cure oggi disponibili nel pieno rispetto della sua dignità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento