menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eventi Valentiniani, aveva ragione il Presidente Brega: assolto da tutte le accuse

Ci sono voluti anni e anche tanta sofferenza per il presidente del Consiglio regionale Eros Brega ma alla fine il tribunale di Terni ha ribato che l'esponente politico non ha concusso nessuno né ha speso impropriamente soldi pubblici

Il Presidente del consiglio regionale dell'Umbria Eros Brega è stato assolto oggi - 10 dicembre - dal tribunale penale di Terni dall'accusa di concussione in riferimento a fatti avvenuti quando era assessore al Comune di Terni oggetto dell'inchiesta sui cosiddetti 'Eventi valentiniani'. Brega, che ha sempre rivendicato la sua innocenza, è stato assolto anche dall'accusa di calunnia.

Il tribunale ha infine dichiarato la prescrizione per l'accusa di peculato. Una vittoria per l'esponente politico di casa nostra che, durante un lungo periodo di accuse, ha pagato anche il prezzo della tensione subendo fisicamente con dei malori anche gravi. Si era sempre detto innocente ed aveva ostinatamente deciso di non dimettersi nonostante le pressioni di certi ambienti del pd a lui ostile.

Il Pd dell’Umbria ha espresso soddisfazione per l’assoluzione, perché il fatto non sussiste, del Presidente del Consiglio regionale Eros Brega stabilita questa sera dal Tribunale di Terni. “Siamo soddisfatti – sottolinea il segretario del Pd Umbria Lamberto Bottini – per l’esito positivo di questa vicenda. Esito che rappresenta un elemento di rasserenamento per l’istituzione regionale, per la politica e per il Partito Democratico”. “E’ questa l’occasione – conclude Bottini – per esprimere nuovamente la nostra vicinanza al presidente Brega”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento