menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza Grimana, il progetto di rilancio ritoccato: alberi (in parte salvati), meno sosta e più spazio

Un sopralluogo dei consiglieri comunali alla base delle modifiche che saranno apportate al progetto. Ecco tutti i nuovi particolari

Alcuni alberi sono morti, altri pericolanti ma non tutti saranno "tagliati" come invece aveva previsto l'amministrazione comunale nel progetto di rinnovo e rilancio di Piazza Grimana. Il sopralluogo dei consiglieri comunali insieme ai due professori della Facoltà di Agraria David Grohmann e Maurizio Micheli che aveva redatto una relazione per il Comunue, potrebbe aver cambiato la sorte dei 69 lecci. Si dovrebbe procedere ad un esame pianta dopo pianta per evitare di tagliare quelle sane e non pericolose. Nel piano della Giunta trova conferma però l'inserimento di altro verde e la sostituzione degli alberi tagliati. 

Per la capogruppo del Movimento 5 Stelle Cristina Rosetti nell’area il verde, grazie alla presenza dei lecci, il verde c'è va, quindi, conservato. Così come va conservata la funzione dell’area che rappresentavun punto di aggregazione importante per i tanti ragazzi che qui trovano uno spazio adeguato per giocare a basket. Il problema – secondo la consigliera – è che negli anni èvcompletamente mancata, da parte del Comune, una programmazione sul verde, ingenerando molte criticità. Resta il fatto che la soluzione non può essere rappresentata dal taglio radicalev di ben 69 alberi.

Le criticità per il rilancio di Piazza Fortebracci (ex piazza Grimana), come sollevate dal Pd, sono rappresentate da quei bagni pubblici lasciati perennemente chiusi e la trasformazione  della piazza, limitrofa al campetto, in un parcheggio per auto aggravando gli annosi problemi legati al traffico.

Il progetto dell'amministrazione comunale, secondo il funzionario del Comune Roberton Regnicoli, presente al sopralluogo, affronta alcune delle problematiche già sollevate: nelle intenzioni dell’Amministrazione vi è il superamento della funzione/parcheggio all’interno della piazza limitrofa al campo da basket. Lì infatti rimarranno pochissimi stalli (4) al servizio degli esercenti (3) ed uno riservato ai disabili. Nel contempo verrà rimossa l’edicola e verranno rimosse le tre cabine telefoniche. Quest’ultime saranno sostituite da due piccole postazioni (sull’esempio di quelle presenti nel centro storico a fianco del palazzo delle poste) che, tuttavia, verranno delocalizzate. Resta da risolvere, invece, il problema dei bagni pubblici onnesso alla gestione degli stessi.

Per la maggioranza (centrodestra più civici) il progetto è razionale e ben redatto e quindi deve proseguire il proprio corso: "una riduzione del numero delle piante presenti, come segnalato dai docenti di agraria, non toglierà il verde alla zona, ma ne migliorerà la funzionalità. Inoltre il progetto del Comune avrà il merito di fornire alla cittadinanza una percezione diversa degli spazi, riportando la piazza alla sua funzione di piazza destinata alla socialità grazie alla cancellazione dei parcheggi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento