menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
assemblea contro lo spaccio in Piazza Grimana

assemblea contro lo spaccio in Piazza Grimana

Piazza Grimana, condanna esemplare e a tempo di record per donna-spacciatrice: 4 anni

In pochi giorni una 28enne algerina è passata dal fermo alla condanna del Tribunale dopo che era stata trovata in possesso di 110 grammi di hascisc. Molto probabilmente la ragazza utilizzata come custode delle dosi da parte dei clan

Quattro anni di carcere con rito abbreviato. Una sentenza veloce e giusta per la prima spacciatrice donna - di origine algerina - che è stata fermata a Piazza Grimana da un equipaggio del reparto prevenzione crimine Umbria-Marche della polizia. La 28enne è stata condannata per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Infatti con sé portava nascosto in un pacchetto di sigarette farcito con 15 grammi di hascisc. 

La ragazza, una volta scoperta, aveva provato a fuggire per i vicoli di Corso Garibaldi ma è stata immediatamente ripresa. Nel suo appartamento, i poliziotti hanno poi trovato in un armadio un panetto di hascisc di oltre 110 grammi occultato all'interno di un armadio nella zona letto. La spacciatrice molto probabilmente era utilizzata dai clan per trasportare e nascondere la droga. Ma durante il processo si è incollata tutte le responsabilità. 
   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento