Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Lancia un petardo in casa e poi insegue il coinquilino con un coltello, condannato

Cinquecento euro di multa e 800 di risarcimento a favore della vittima per lo spavento e le minacce

Lancia un petardo nell’appartamento e poi insegue con un coltello il coinquilino che si lamenta per il rumore e lo spavento. E per le minacce viene condannato ad una multa e a risarcire la vittima.

L’episodio è avvenuto a Gubbio nel 2016, ma la sentenza è arrivata ieri. L’imputato era accusato di minacce “perché, dopo aver esploso un petardo all’interno della propria abitazione, rivolgendosi al suo coinquilino … che a seguito dello scoppio si era portato al piano sottostante per lamentare il forte rumore e lo spavento avvertiti, impugnando un coltello da cucina lo minacciava gravemente di un ingiusto danno pronunciando al suo indirizzo la seguente frase: ‘Te do una coltellata’”.

Difeso dall’avvocato Francesca Pieri, è stato condannato a 500 euro di multa e 800 euro di risarcimento danni, nonostante per il difensore durante l’istruttoria siano emerse contraddizioni nella ricostruzione dell’accaduto. Motivi che saranno esposti nell’appello.

La vittima si è costituita parte civile tramite l’avvocato Maria Pia Castellani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia un petardo in casa e poi insegue il coinquilino con un coltello, condannato

PerugiaToday è in caricamento