menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Far West Perugia: inseguito dalla polizia si schianta contro un albero, arrestato

Nella serata tra il 12 e il 13 ottobre due equipaggi della Squadra Volante, diretta dal Commissario Capo Adriano Felici, hanno fermato ed arrestato, al termine di un rocambolesco inseguimento, un 25enne albanese specializzato in furti in abitazione

Far West Perugia. Ancora una notte di delirio in città. Nella serata tra il 12 e il 13 ottobre due equipaggi della Squadra Volante, diretta dal Commissario Capo Adriano Felici, hanno fermato ed arrestato, al termine di un rocambolesco inseguimento, un 25enne albanese specializzato in furti in abitazione.

Tutto è iniziato nel cuore della notte. Intorno alle 3.30 una Volante ha intercettato, in zona Santa Lucia, una Citroen C3 sulla quale viaggiavano due giovani. Vista l’ora, gli agenti hanno voluto verificare chi ci fosse a bordo ed hanno quindi intimato l’alt al veicolo. Il conducente della C3 è improvvisamente fuggito a tutta velocità, costringendo quindi la Volante ad inseguirlo. Gli agenti, fortunatamente, hanno avuto la lucidità di annotare la targa del veicolo, che è risultato rubato pochissimi giorni fa.

I poliziotti non hanno mai perso di vista l’auto che, dopo alcuni minuti, è andata ad impattare contro un albero in zona San Marco. A quel punto, i due soggetti a bordo sono scesi precipitosamente dalla C3 e sono fuggiti a piedi nella boscaglia. I poliziotti li hanno inseguiti e, pur non riuscendo ad acciuffarli, hanno visto bene in volto uno dei due, e precisamente l’uomo alla guida. Gli agenti non hanno desistito e, con l’aiuto di una seconda Volante, hanno iniziato a battere tutta la zona alla ricerca dei fuggitivi.

I loro sforzi sono stati premiati perché, poco dopo le 5 del mattino, le Volanti hanno intercettato – stavolta in zona Rimbocchi – un giovane albanese che vagava a piedi e che è stato immediatamente riconosciuto, per aspetto ed abbigliamento, come il conducente della C3. Ancora una volta, il soggetto – classe 1990 – ha tentato la fuga, ma gli agenti gli sono piombati addosso. Una volta raggiunto, si è giocato il tutto per tutto ingaggiando una violenta colluttazione e procurando ad un agente contusioni successivamente giudicate guaribili in 7 giorni. Alla fine, però, il giovanotto è stato bloccato ed ammanettato.
Si tratta di B.S., un albanese con molteplici precedenti per reati contro il patrimonio, ed in particolare per furto e per ricettazione.
Il 25enne, quando la Volante lo ha intercettato la prima volta, stava girando col suo complice alla ricerca di qualche obiettivo da colpire, con l’intenzione di perpetrare dei furti in abitazione. Tale deduzione degli uomini della Squadra Volante ha trovato conferma quando, nell’atto di esaminare cosa ci fosse a bordo della C3, i poliziotti hanno rinvenuto degli arnesi da scasso.
Pertanto, il 25enne – irregolare sul territorio nazionale e giunto a Perugia da fuori regione - è stato arrestato nella flagranza dei reati di resistenza, violenza e lesioni a P.U.; inoltre, egli è stato denunciato per ricettazione e per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.
Infine, d’intesa col pm di turno, il sostituto procuratore Michele Adragna, l’albanese è stato rinchiuso nel carcere di Capanne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento