Ospedale di Perugia punto di riferimento europeo: corso di formazione con i medici top

Inizia venerdì 24 Novembre il corso di formazione destinato a medici di diversi livelli di competenza, provenienti da ogni parte d’Italia, organizzato dalla struttura complessa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale di Perugia, diretta dal professor Giampietro Ricci. Ad assicurare il  “tutto esaurito” al corso, al quale hanno dato l’adesione 32 medici,  l’elevato livello dei  docenti, provenienti dai principali centri chirurgici italiani ed esteri. “L’idea di  attivare questo progetto è risultata vincente, per due ragioni essenziali  - osserva il professor Ricci - : i corsi hanno un taglio teorico-pratico e riguardano  tutte le branche della chirurgia otorinolaringoiatrica, compresa l’applicazione degli  impianti cocleari, che resta predominante. Inoltre  è molto elevata la qualità dei   5 docenti che prendono parte al corso, tra i quali il Prof. Magnan di Marsiglia, considerato un numero uno nella chirurgia otologica internazionale”.
Al termine del corso, le cui spese sono coperte dalla quota dei partecipanti, viene rilasciato un attestato di partecipazione della European Academy of Otology & Neurotology, la maggiore società europea di chirurgia otologica, che ha riconosciuto il laboratorio di Perugia come proprio centro di riferimento per la formazione degli otoiatri sulle protesi impiantabili. Ad oggi i corsi, che si svolgono in gran parte in un laboratorio appositamente attrezzato con strumentazione idonea per la simulazione chirurgica, hanno  già partecipato 60 specialisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento