Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Operazione Anti-Ndrangheta in corso, altro blitz anche in Umbria. Accuse pesantissime: traffico di droga, armi e tentato omicidio

Da questa mattina all'alba in diverse province del Paese e nell'area di Reggio Calabria è scattata l'operazione "Lampetra"

Ancora una volta una inchiesta anti-ndrangheta fa scalo in Umbria. Stavolta non è il capoluogo da essere interessato ad un blitz dei Carabinieri su ordine della Procura di Reggio Calabria, ma l'altro grande centro umbro alle prese dagli anni '70 con preoccupanti infiltrazioni mafiose: ovvero Terni. Nell'ambito dell'operazione denominata “Lampetra” anche nel ternano sono scattate alcune misure cautelari nei confronti di soggetti vicini ai clan che comandano il malaffare a Reggio e provincia. Al momento non ci sono ulteriori particolari sull'azione in corso da questa mattina in Umbria. Nella rete dei magistrati della Direzione Disttrettuale Antimafia sono finite 19 persone (15 arresti in carcere e 4 ai domiciliari), le zone coinvolte sono  a Scilla, Sinopoli, Sant’Eufemia d’Aspromonte e nelle Province di Messina, Milano, Roma e Terni. Pesantissime le accuse rivolte alle persone coinvolte: associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e tentato omicidio.

AGGIORNAMENTO - Il blitz dei Carabinieri nell'ambito dell'operazione anti-Ndrangheta è avvenuto ad Amelia: è stato arrestato un residente di Scilla (Reggio Calabria) di 31 anni ma ultimamente domiciliato nella cittadina umbra. Era già indagato per i reati di detenzione e spaccio in concorso di stupefacenti del tipo cocaina e marijuana. E stato portato la Casa Circondariale di Terni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Anti-Ndrangheta in corso, altro blitz anche in Umbria. Accuse pesantissime: traffico di droga, armi e tentato omicidio

PerugiaToday è in caricamento