menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercato Coperto, quel muro di sostegno perde pezzi: pericoloso e inaffidabile

Realizzato negli anni Trenta del Novecento, è ormai completamente inaffidabile: sassi che si sganciano dalla muratura, ferri dei solai scoperti e rugginosi, materiali fittili sbriciolati

Quello storico muro di sostegno perde pezzi e dimostra tutta la propria vetustà. Una vulnerabilità percepibile a occhio nudo. Il muro di sostegno del Mercato Coperto è ridotto all’ecce homo. Realizzato negli anni Trenta del Novecento, è ormai completamente inaffidabile: sassi che si sganciano dalla muratura, ferri dei solai scoperti e rugginosi, materiali fittili sbriciolati.

Una vegetazione parassitaria si è insinuata negli interstizi e mina la compattezza e la solidità del muro. Oltre a costituire uno spettacolo desolante. Per fortuna, sono pochi i pedoni che passano lungo via delle Conce. Anche se alcune persone sono richiamate dalla presenza del tribunale, poco sotto, nell’ex Centrale elettrica. Conviene transitare sulla sinistra a scendere, perché dalla parte opposta si rischia di brutto.

C’è solo da augurarsi – e sarà certamente così – che, con l’occasione del recupero e rifunzionalizzazione del Mercato Coperto, vengano risanate anche le strutture che sostengono l’immobile e i piazzali esterni, adibiti a parcheggio e perciò sensibilmente appesantiti. I solenni contrafforti che fungono da sostegno hanno dimensioni ragguardevoli, ma mostrano ferri ossidati e cemento sfaldato. Quel muro e quei contrafforti sono tutti da rifare. Prima che sia troppo tardi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento