Un cavallo per amico per guarire da anoressia e bulimia: le storie e il progetto

Concluso il progetto ‘Horses and Butterflies’ che ha coinvolto dieci adolescenti

Un cavallo per amico per affrontare il difficile percorso terapeutico relativo ai disturbi alimentari. Un "connubio sperimentale" voluto dalla Federazione italiana sport equestri (Fise) Umbria attravero il progetto ‘Horses and Butterflies’ Svoltosi tra dicembre e febbraio al Centro ippico San Biagio di San Biagio della Valle, a Marsciano, questo percorso sperimentale, coordinato dalle specialiste Antonella Piccotti e Stefania Cerino, ha coinvolto dieci adolescenti che hanno imparato ad accudire il cavallo, entrare in relazione con lui, eseguire esercizi ginnici sul cavallo da fermo e in movimento, singolarmente e in coppia, e a suon di musica. L’iniziativa ha avuto anche il supporto del Centro per i disturbi alimentari di Umbertide e del Centro per le scienze comportamentali e la salute mentale dell’Istituto superiore di sanità.

“Abbiamo spinto molto questo progetto – ha commentato la presidente Bianconi –. Volevamo dare inizio a un percorso in cui sport e salute si potessero amalgamare. Il cavallo è un grande amico dell’uomo e un tramite di profonde emozioni: le ragazze si sono avvicinate titubanti e non sapevano neanche salire a cavallo, ma come abbiamo visto si sono esibite con una naturalezza e una tranquillità che dimostrano quanto il cavallo contribuisca al recupero psico fisico. È, senza dubbio, uno degli animali più idonei per queste attività”. “L’idea – ha dichiarato Piccotti – è stata quella di mettere in atto una bellissima attività corporea come il volteggio equestre in un nuovo ambito di applicazione che finora non era mai stato sperimentato. È stata un’esperienza straordinaria e le ragazze hanno risposto entusiaste. Ancora una volta confermiamo il potenziale elevatissimo del cavallo in tantissimi ambiti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A conclusione del progetto, alcune delle ragazze coinvolte si sono esibite davanti a familiari, addetti ai lavori e istituzioni del settore mostrando loro i risultati ottenuti. Erano presenti all’evento Mirella Bianconi, presidente della Fise Umbria, Gabriella Moroni, presidente della Fise Marche, e Grazia Rebagliati Basano, vicepresidente della Fise, le quali hanno premiato le ragazze del progetto ‘Horses and Butterflies’, letteralmente ‘Cavalli e Farfalle’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento