rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Spoleto

"Sei fortunata che mi sono calmato, ora sei libera": sequestra l'ex in casa sua per oltre 4 ore, botte e minacce

I carabinieri di Spoleto dopo la denuncia della vittima hanno arrestato e portato in carcere un 60enne del posto

Con l'inganno ha fatto entrare in casa l'ex compagna con la scusa "delle ultime sue cose da portare via" per poi sequestarla chiedendola dentro l'abitazione nella speranza vana, tra insulti, botte e dichiarazioni d'amore, di farla ritornare da lui. Questo è soltanto l'ultimo grave episodio di cui si è macchiato un 60enne di Spoleto che non ha accettato mai la separazione dopo 10 anni di vita vissuta insieme. L'uomo, come ricordano i carabinieri, soltanto dopo 4 ore di massacro fisico e psicologico ha liberato la donna dicendole che era stata fortunata perché si era calmato e le concedeva la possibilità di uscire.

La poveretta, na volta libera, ha capito che stava seriamente rischiando la vita ed è per questo che si è affidata nuovamente alle forze dell'ordine per denunciare tutto quello appena vissuto. Il tribunale ha dato il via libera all'Arma per consegnare al 60enne una ordinanza custodia cautelare con l'immediato trasferimento in carcere per i reati “maltrattamenti in famiglia”, “sequestro di persona”, “lesioni personali aggravate” e “danneggiamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei fortunata che mi sono calmato, ora sei libera": sequestra l'ex in casa sua per oltre 4 ore, botte e minacce

PerugiaToday è in caricamento