menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maestra violenta, richiamata dalle operatrici: "Non sono affari vostri". Un video la inchioda per i maltrattamenti

Le telecamere installate dai Carabinieri hanno ripreso i litigi con il personale di una cooperativa che lavora nell'asilo, poi la denuncia

La maestra arrestata per presunte violenze sui bambini che avrebbe dovuto accudire erano state denunciate da tempo dalle operatrici di una cooperativa che prestava servizio nell'asilo di Deruta. La donna, però, avrebbe risposto in malo modo dicendo di "non intromettersi". Le altre maestre, invece, non sarebbero intervenute.

I comportamenti violenti della maestra sarebbero stati prima segnalati in un esposto al sindaco e ai Carabinieri, poi confermati dal personale della cooperativa ai militari in sede di deposizione. Dichiarazioni che avevano spinto gli investigatori a piazzare delle microcamere di sorveglianza nei luoghi dove la maestra avrebbe esercitato le violenze. Le registrazioni hanno immortalato gli episodi di maltrattamenti nei confronti dei bambini, ma anche i litigi con il personale della cooperativa che cercava di far cessare i comportamenti violenti della donna: "Sono trenta anni che lavoro e non dovete intromettervi nelle cose mie" rispondeva la maestra.

Le prime segnalazioni risalgono a maggio e subito si sono attivate le indagini, con l'installazione delle videocamere per riprendere le presunte violenze ed avere un elemento importante ai fini delle misure di carcerazione (la donna è ai domiciliari). Immagini che hanno convinto il gip Federica Fortunati ad emettere le misure per "gravi indizi di colpevolezza" nei confronti della donna, accusata di rivolgersi ai bambini "in modo offensivo e minaccioso", costringendoli a mangiare a forza "spingendo loro il cibo in bocca" fino a farli vomitare.

L'interrogatorio della maestra è stato fissato a venerdì della prossima settimana. La Procura ha chiesto la sospensione dal servizio per un anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento