Cronaca Magione

"Svergognata, è colpa tua se hanno sospeso mio figlio", anziana madre finisce sotto processo per minacce

La donna avrebbe promesso "quattro schiaffi" alla vittima la prossima volta che l'avesse incontrata

Il figlio si becca una sospensione dal lavoro e la mamma corre in difesa, ritenendo che una collega sia stata la causa del provvedimento, ingiusto per lei.

Così alla prima occasione non manca di far valere le sue ragioni, ma un’anziana signora è finita sotto processo “perché incontrando” la collega del figlio nei pressi di un bar di Magione, “ritenendola responsabile della sospensione dal lavoro del proprio figlio, dopo averla apostrofata con l’espressione offensiva: ‘Svergognata, zozzona …’, minacciava” la donna “di un male ingiusto proferendo al suo indirizzo la seguente frase: ‘Se ti trovo a soli ti do quattro schiaffi, da oggi stai molto attenta a dove cammini’”.

L’imputata, una donna di 80 anni ha scelto di chiudere il procedimento davanti al giudice di pace con l’oblazione, pagando mille euro.

La donna offesa, una donna di 38 anni, si è costituita parte civile tramite l’avvocato Emanuela Rondoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Svergognata, è colpa tua se hanno sospeso mio figlio", anziana madre finisce sotto processo per minacce
PerugiaToday è in caricamento