rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca

Amanda Knox a Perugia dopo 15 anni: gita a Gubbio con Raffaele Sollecito

I due hanno fatto la visita alla cittadina umbra "saltata" nel novembre del 2007, quando Meredith Kercher venne trovata senza vita nell'appartamento che condivideva con la ragazza statunitense

Amanda Knox e Raffaele Sollecito si sono incontrati, a 11 anni dalla sentenza di appello che li ha assolti e scarcerati (la definitiva assoluzione è arrivata nel 2015) e a 15 anni dal delitto di Meredith Kercher hanno deciso di fare quella promessa gita a Gubbio che non avevano potuto fare perché arrestati.

L’incontro e la gita a Gubbio sono avvenuti a giugno, ma solo in questi giorni la notizia è diventata di pubblico dominio. Il “Mirror” ha pubblicato la foto dei due ex fidanzati a Gubbio, sorridenti e abbracciati. A 15 anni di distanza dall'omicidio di Meredith Kercher, Amanda Knox e Raffaele Sollecito si sono rivisti lo scorso giugno a Gubbio. Uno scoop svelato dal Mirror, che pubblica uno scatto dei due insieme e in posa, "con l'aria felice e spensierata" nella cittadina umbra che avevano già programmato di visitare il 2 novembre 2007, il giorno in cui la studentessa universitaria di Leeds Meredith Kercher è stata trovata assassinata nella camera da letto della casa di Perugia che condivideva con Amanda. Appena quattro giorni dopo Knox e Sollecito, all'epoca rispettivamente di 20 e 23 anni, furono arrestati. Entrambi due volte condannati per l'omicidio e due volte assolti, sono definitivamente liberi per decisione della Cassazione dal 2015.

Amanda Knox non ha visitato solo Gubbio, ma in compagnia della madre Edda, del marito Christopher Robinson e della figlia Eureka Muse Knox-Robinson, ha fatto visita ai suoi avvocati Luciano Ghirga e Carlo Dalla Vedova e a don Saulo Scarabattoli, all’epoca cappellano della sezione femminile del carcere di Perugia dove l'americana è stata detenuta per quasi quattro anni.

In un'intervista esclusiva alla vigilia del 15° anniversario della brutale morte di Meredith, Sollecito, ora ingegnere informatico a Milano, ha spiegato di aver sempre mantenuto i contatti con Amanda e si è detto felice di averla potuto rivedere 10 anni dopo il loro ultimo incontro negli Stati Uniti. “Avevamo programmato di andare a Gubbio il giorno in cui è stato trovato il corpo di Meredith - ha raccontato al Mirror - Avevamo programmato quel viaggio perché ovviamente non sapevamo cosa le fosse successo e quel giorno avevamo tempo libero. Questo era il piano prima della scoperta dell'omicidio di Meredith".

A giugno Amanda “era in giro per Milano e Perugia. È stato così bello", ha aggiunto Sollecito, che ha spiegato: "È stato agrodolce tornare indietro perché dovevamo andarci in circostanze così diverse... ma è stato semplicemente bello per noi poter parlare di qualcosa che non era il caso" di Meredith.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amanda Knox a Perugia dopo 15 anni: gita a Gubbio con Raffaele Sollecito

PerugiaToday è in caricamento