Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Il mondo degli animalisti è in agitazione… con queste notizie si moltiplicheranno pregiudizi e abbandoni

Il mondo degli animalisti è in agitazione… con queste notizie si moltiplicheranno pregiudizi e abbandoni. La lettrice Simonetta Franchi, facendosi portavoce di tanti altri, ci rappresenta questo disagio. Scrive: “Il TG3 ha riferito il parere della virologa Ilaria Capua che ha gettato allarme e sconforto in noi animalisti”.

Di che si tratta? “La studiosa ha ventilato la possibilità che cani e gatti possano essere affetti da covid e che quindi siano in grado di trasmetterlo agli umani”.
Quali le certezze? “Pare proprio nessuna certezza, quindi restiamo nel campo delle pure ipotesi”.

Quali le possibili conseguenze? “C’è da temere la reazione scomposta degli ignoranti che si scateneranno a chiedere di abbattere o abbandonare cani e gatti. Atto – questo sì – che comporterebbe sofferenze e danni per animali da compagnia e padroni”.

Cosa proponi di fare? “Credo sia opportuno chiedere al tiggì una smentita, perché non si può lanciare un’affermazione gratuita con esiti di rilievo e ricadute negative in campo sociale”.
Che altro? “Potrebbero addirittura ravvisarsi gli estremi per una denuncia per procurato allarme”.

Riportiamo fedelmente la posizione della comunità animalista. Non senza ricordare una notizia, fresca di giorni (fonte “La Repubblica”) relativa alla decisione di abbattere ben 17 milioni di visoni in Danimarca, portatori di una variante del coronavirus.

Pare, infatti, che il virus sia stato loro trasmesso da accudienti e che, nell’organismo di questi animali, si siano verificate mutazioni del virus tali da rendere vano l’eventuale vaccino laboriosamente cercato nei laboratori del mondo intero. Ben 12 persone sarebbero attualmente colpite dall’infezione pandemica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mondo degli animalisti è in agitazione… con queste notizie si moltiplicheranno pregiudizi e abbandoni

PerugiaToday è in caricamento