rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Fontivegge / Via Sicilia

Quando rispondere a una domanda ti costa la libertà: in manette latitante

Controlli serrati sulle zone calde della città da parte degli uomini della Questura di Perugia. Arrestato un latitante, grazie all'astuzia degli Agenti. L'uomo si nascondeva a casa di alcuni connazionali

Al setaccio le zone calde della città. Gli agenti della Questura di Perugia hanno, infatti, battuto tutta la zona di Fontivegge, da Via Sicilia a Via Campo di Marte. Tanti i soggetti identificati e controllati, ma tra essi è stato individuato un pregiudicato tunisino trentenne il quale era stato colpito da un provvedimento di esecuzione della carcerazione all’esito di un processo per droga.

Il giovane, Rahim Hossem, da anni a Perugia e con numerosi trascorsi penali e di polizia, era riuscito a sfuggire alle forze dell’ordine, trovando rifugio a casa di alcuni connazionali.

Una latitanza breve, purtroppo per lui, dato che è stato beccato mentre passeggiava con tutta tranquillità lungo questa Via Sicilia. Gli agenti in borghese, riconoscendolo, gli si sono avvicinati con una banale scusa e, accertata la sua identità, lo hanno accompagnato in Questura per le formalità del caso e successivamente a Capanne, dove rimarrà per circa 10 mesi.
    
Numerosi i precedenti del catturato: ha trascorsi di polizia e giudiziari legati allo spaccio di droga, detenzione abusiva di armi e violazione delle norme sull’immigrazione. Il tunisino, inoltre, è destinatario di diverso ordini di espulsione dal territorio nazionale da parte del Questore di Perugia: l’ultimo emesso è datato 19 agosto 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando rispondere a una domanda ti costa la libertà: in manette latitante

PerugiaToday è in caricamento