Cronaca

Minaccia cittadini e poliziotti con machete e falce, espulso pericoloso 38enne

L'uomo ha annoverato una marea di precedenti: dalla rapina alle minacce a pubblico ufficiale. Terrorizzava i clienti del supermercato per l'elemosina

E' pericoloso, allontanato dall'Umbria e dall'Italia. La polizia ha rimpatriato, con volo partito dall’aeroporto di Bologna, un nigeriano 38enne, scortato fino in Africa. Il provvedimento di espulsione, proposto dal Questore di Perugia, è stato emesso dal Prefetto per pericolosità sociale del soggetto.

L’uomo era stato segnalato dai carabinieri di Foligno come soggetto pericoloso. Secondo quanto ricostruito dalla Questura di Perugia l'uomo, senza fissa dimora e dedito all’uso costante di alcolici, in più occasioni aveva utilizzato armi bianche (machete, coltello, falce) per minacciare sia i cittadini che le forze dell'ordine.

Il nigeriano, negli ultimi quattro anni, ha annoverato numerosi precedenti per porto abusivo di armi, lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, furto, rapina, percosse, minaccia. Un più l'uomo minacciava i clienti dei supermercati che non gli elargivano l'elemosina. Da qui la decisione dell'espulsione e del rimpatrio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia cittadini e poliziotti con machete e falce, espulso pericoloso 38enne

PerugiaToday è in caricamento