rotate-mobile
Cronaca

Sub morto, eseguita l'autopsia: a stroncare la vita di Marco è stato forse un malore

Non è ancora possibile escludere alcuna ipotesi, dato che per confermare con certezza che si sia trattato di un malore sarà necessario attendere l'esito degli esami istologici e tossicologici

Sembra essere stato un malore a stroncare la vita di Marco Settequattrini, il sub morto durante un’immersione nelle acque dell’Argentario domenica scorsa. Dall’autopsia eseguita ieri, 16 dicembre, non sono infatti emersi elementi significativi.

Dalle prime indiscrezione pare che il grafico perugino sia quindi morto per un arresto cardiaco, ma sarà comunque necessario aspettare l’esito degli esami istologici e tossicologici di laboratorio primo di poter dire con certezza che la morta sia sopraggiunta per cause naturali. Il comandante della Capitaneria di Porto Santo Stefano, Tullio Arcangeli, ha, infatti, dichiarato che al “momento non è esclusa nessuna ipotesi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub morto, eseguita l'autopsia: a stroncare la vita di Marco è stato forse un malore

PerugiaToday è in caricamento